La Sibilla Cumana

Sette giornate di lavoro mi ci vollero per terminare la Sibilla Cumana. Trasferii il disegno del cartone sull’intonaco ancora umido con la tecnica dello spolvero e ancora si notano i puntini di carbone soprattutto sul suo volto che traspaiono al di sotto del colore.

Una vecchia molto in là con gli anni ma con una presenza scenica potente e vigorosa. E’ intenta a consultare i libro dell’oracolo mentre i due genietti alle sue spalle osservano le pagine dello stesso volume.

La figura è segnata da un movimento di torsione che un po’ caratterizza tutte le mie figure sia scolpite che dipinte. La staticità dei personaggi non è mai stata una mia passione.

Anche Virgilio, nelle Bucoliche menziona la Sibilla Cumana quale annunciatrice della venuta di un bambino che riporterà il mondo all’età dell’oro. Questo oracolo fu poi reinterpretato da Sant’Agostino come la predizione della venuta di Cristo. Ecco perché la affrescai nella volta della Cappella Sistina. Lei di fatto è un po’ la mediatrice fra i mondo pagano e quello cristiano e non è un caso se la misi proprio al centro del soffitto.

I troni delle sibille e dei profeti non hanno tutti le stese dimensioni. Se li osservate benne vi renderete conto che la loro grandezza aumenta mano a mano che si avvicinano alla parete del Giudizio Universale. Si tratta di un trucco prospettico che adoperai per ingannare l’occhi di chi entra nella Cappella Sistina.

Infatti chi varca le soglie della Sistina ha l’impressione di vedere i profeti, le sibille e i loro troni tutti della stessa grandezza ma in realtà non è affatto così. Lungo i quaranta metri di volta le loro dimensioni si ingrandiscono: se la Cumana ha un’altezza di due metri e venticinque, Geremia fra i profeti più vicini all’altare è alto quasi quattro metri.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e la sua potente Sibilla Cumana

2_Sibilla_Cumana

 

Advertisements

One thought on “La Sibilla Cumana

  1. Pingback: Il pugnale della Sibilla Cumana | Michelangelo Buonarroti è tornato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...