Vai al contenuto

Mese: marzo 2017

La morte mi tira per la cappa

Mentre ero preso e concentrato nello scolpire la Pietà Bandini, il caro amico Giorgio Vasari venne a trovarmi nella casa romana di Macel de’ Corvi, oggi rasa al suolo. Bussò […]

Il Tondo Pitti

Sapete, negli anni durante i quali ero impegnato a scolpire il David, portai avanti anche altri lavori di più modeste dimensioni come per esempio il Tondo Pitti. Quest’opera mi venne commissionata dal […]

I Prigioni nella Grotta del Buontalenti

I miei Prigioni non sono sempre stati nella Galleria dell'Accademia dove li vedete oggi. Fino al 1924 si trovavano nella coreografica prima stanza della Grotta del Buontalenti.

Scrivere per sfida

“Si che vostr’arte a Dio quasi è nepote” scrisse Dante nell’undicesimo canto dell’Inferno. Mi piace immaginare che queste parole le abbia pensate per me, quasi due secoli prima che venissi al […]

Tanto bellino un son mai stato

Han fatto tanti discorsi sulla vita mia, sulle mie opere e fin’anche sui miei pensieri immaginati da chi nemmeno ha mai incrociato il suo sguardo col mio. M’han fatto anche […]

Crudele, acerbo e dispietato core

 Crudele, acerbo e dispietato core, vestito di dolcezza e d’amar pieno, tuo fede al tempo nasce, e dura meno c’al dolce verno non fa ciascun fiore.     Muovesi ‘l tempo, e […]

Il baccanale dei putti

Il Baccanale dei Putti è uno dei disegni più bizzarri e insoliti che realizzai. Il committente? Nessuno: fu uno di quelli che regalai a Tommaso de' Cavalieri.

25 Marzo: il capodanno fiorentino

Avete mai sentito parlare del Capodanno Fiorentino? Ebbene sì, Firenze fino al 1749, iniziava l’anno il 25 Marzo invece che il 1 Gennaio come imponeva il calendario riformato sotto il papato […]