Il cor lasso con voi, che non è mio

 Com’arò dunche ardire
senza vo’ ma’, mio ben, tenermi ‘n vita,
s’io non posso al partir chiedervi aita?
        Que’ singulti e que’ pianti e que’ sospiri
che ‘l miser core voi accompagnorno,
madonna, duramente dimostrorno
la mia propinqua morte e ‘ miei martiri.
        Ma se ver è che per assenzia mai
mia fedel servitù vadia in oblio,
il cor lasso con voi, che non è mio.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che per il momento vi saluta lasciandovi un studio della Sibilla Cumana che poi affrescai nella Volta della Cappella Sistina.

sibilla Cumana

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...