Vai al contenuto
Annunci

Categoria: Michelangelo Buonarroti

Sol io ardendo all’ombra mi rimango

Sol io ardendo all’ombra mi rimango,quand’el sol de’ suo razzi el mondo spoglia:ogni altro per piacere, e io per doglia,prostrato in terra, mi lamento e piango. Il sempre vostro Michelangelo […]

Il Giulio II diventato Giuliana

Per far pace col papa mi toccò andare nella Bologna appena conquistata dal papato. Non che avessi tanta voglia di riconciliarmi con lui ma insomma, mi parve alla fine la […]

Buon compleanno Gian Lorenzo Bernini

Eh sì, oggi è il compleanno di Gian Lorenzo Bernini e davvero vale la pena ricordarlo. Son passati ben 420 anni da quel 7 dicembre del 1598. Io ero già […]

L’ultima lettera di mano mia

Quella che segue è l’ultima lettera che scrissi interamente di pugno mio. Ne esiste una successiva nella quale però Daniele da Volterra mi aiutò a terminare di mettere nero su […]

In più leggiadra e men pietosa spoglia

In più leggiadra e men pietosa spoglia altr’anima non tiene che la tuo, donna, il moto e ‘l dolce anelo; tal c’alla ingrata voglia al don di tuo beltà perpetue […]

Alla scoperta delle opere di Fillion

Capita poi un giorno qualsiasi di andare nel laboratorio artistico di Masimo Galleni e di trovarci un nuovo scultore: Emmanuel Fillion. In realtà nuovo non è affatto e pare davvero […]

Dopo esser quasi morto, trovai la luce

Furono tempi duri quelli della restaurazione medicea e certo non solo per me. Tanto ero impegnato a lavorare per le Tombe Medicee che la mia salute già m0aveva abbandonato. dormivo […]

Nel laboratorio di Håkon Anton Fagerås

Come forse sapete, mi garba curiosare nei laboratori per poi raccontarvi nuove cose e presentarvi gli artisti di oggi. Stamani, sotto un cielo nero e piovigginoso, me ne sono andato […]

Non lo potevo licenziare

Questa che vedete a seguire è la lettera che scrissi a Piero Gondi, il 26 gennaio del 1524. Il tema di questo scritto è una questione spinosa relativa a un […]

Guardare il dito invece che la luna

Sapete, la cura che avevo di me e del corpo mio così come il modo di vestire per nulla curato nonostante le possibilità economiche, divenne proverbiale. Paolo Govio non perse […]

La stagion che sprezza l’arco e l’ale

Sotto duo belle ciglia le forze Amor ripiglia nella stagion che sprezza l’arco e l’ale.     Gli occhi mie, ghiotti d’ogni maraviglia c’a questa s’assomiglia, di lor fan pruova a più […]

La caduta dai ponteggi

Mi sono preparato il caffé, mi son seduto su questa seggiola pure traballante e mi son domandato fra me e me: che gli racconto oggi ai miei lettori? C’ho pensato […]