Vai al contenuto

Capolavori italiani all’Hermitage Museum di San Pietroburgo

L’Hermitage Museum di San Pietroburgo all’inizio della sua esistenza era una sontuosa dependance del magnifico Palazzo d’Inverno mentre oggi è il secondo museo più grande del mondo. Dislocato su 66.842 metri quadrati, custodisce fra le sue mura oltre 3milioni di opere d’arte e fra queste non sono poche né trascurabili quelle realizzate da grandi artisti italiani.

Qualche nome? Io, Leonardo da Vinci, Canova, Raffaello, Tiziano, Rosso Fiorentino, Giorgione e Caravaggio giusto per citare solo alcuni dei più grandi artisti italiani di tutti i tempi ma ci sono anche opere straordinarie di Cèsanne, Monet e tanti altri colleghi europei.

Annunci

Di fatto, fino alla rivoluzione d’ottobre del 1917, il palazzo dell’Hermitage era parte della residenza dei Romanov. Al momento la parte museale è composta da cinque differenti edifici nei quali sono esposti capolavori della storia dell’arte europea, dall’antichità fino ai giorni nostri.

I dipinti realizzati da artisti italiani presenti all’Hermitage sono oltre mille, realizzati fra il Tredicesimo e il Diciottesimo secolo. Quali sono? Fare un elenco completo sarebbe un compito arduo e avrei bisogno di qualche settimana di lavoro per completarlo. Ve ne cito però alcuni dei più noti per sommi capi.

La Madonna Conestabile di Raffaello

E’ un piccoli dipinto che raffigura la Madonna con Bambino, tutt’oggi inserito all’interno della cornice originale, probabilmente disegnata da Raffaello Stesso. Fu Alessandro II, lo zar russo, che nel 1871 acquistò il dipinto per regalarlo alla moglie Maria Alexandrovna.

Annunci

Il Suonatore di liuto di Caravaggio

Il Suonatore di Liuto del Caravaggio è una delle opere più celebri dell’Hermitage Museum. Risale alla fase più giovanile del pittore e nell’opera è raffigurato in giovane musicista che guarda direttamente negli occhi lo spettatore con un fare languido e seduttivo.

Dinnanzi al giovane il violino con gli spartiti, fiori e frutti più o meno maturi.

Annunci

La Madonna Benois di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci dipinse questa giovanissima Madonna assieme a Gesù Bambino che tiene in mano un delicato fiorellino. Una scena intima e familiare che rispetta il realismo quasi scientifico della resa dei due corpi, in particolar modo quello del Figlio.

Madonna Benois

La Giovane donna con cappello piumato di Tiziano 

La Giovane donna con cappello piumato di Tiziano è un dipinto a olio su tela realizzato dall’artista fra il 1534 e il 1536. L’opera è balzata in questi giorni in testa alle cronache perché richiesta indietro dal museo statale che ne è il proprietario dalla mostra in corso a Palazzo Reale a Milano Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano.

Annunci

Il mio Adolescente

Al Museo dell’Hermitage di San Pietroburgo appartiene anche il mio Adolescente che fu acquistato da Caterina di Russia a fine Settecento.

Se volete conoscere meglio questa opera, ve ne ho parlato nel dettaglio QUA.

Annunci

Le Tre Grazie del Canova

Il gruppo scultoreo, realizzato in un blocco unico, fu commissionato al Canova da Giuseppina di Beauharnais, moglie di Napoleone Bonaparte. La commissione risale al 1812 ma Giuseppina morì tre anni prima che il lavoro venisse ultimato dal celeberrimo scultore neoclassico.

L’opera ritrae le tre grazie, figlie di Zeus ed Eurinome ovvero Eufrosine, Aglaia e Talia che simboleggiavano rispettivamente l’allegria, l’eleganza e la bellezza della gioventù.

Annunci

Venere che esce da una conchiglia di Carlo Finelli

La Venere che esce dalla coniglia è una delle opere di maggior successo dello scultore di Carrara Carlo Finelli, discendente del più celebre Giuliano Finelli. Una scultura sublime e raffinata.

Foto credit Aurelio Amendola
Annunci

L’Amore Alato del Canova

L’Amore Alato è uno dei tanti capolavori del Canova posseduto dall’Hermitage Museum di San Pietroburgo.

Annunci

I libri sull’argomento

Museo Statale Ermitage. La scultura italiana dal XIV al XVI secolo, da Bernini a Canova

In questo volume viene proposta l’intera collezione di sculture italiane dell’Hermitage Museum, relativa al Seicento e Settecento.

In totale sono oltre trecento opere, tutte scrupolosamente illustrate e analizzate nel dettaglio. Vale la pena sottolineare che l’Hermitage Museum dispone di un’ampia selezione di gruppi, sculture e busti del grande Antonio Canova. Oltre a presentare più di cento opere inedite, questo catalogo offre una panoramica degli artisti tra i più eccellenti e rappresentativi della scuola italiana, con particolari accenti su quella veneziana, romana e toscana. Non mancano ovviamente i capolavori del Bernini e dell’Algardi.

Museo statale Ermitage: la pittura italiana del Seicento

Senza ombra di dubbio, la collezione di dipinti italiani del 1600 dell’Hermitage Museum è una delle più importanti del mondo, paragonabile solo a quelle presenti nelle collezioni del Prado, del Louvre e del Kunthisctorisches di Vienna.

In questo libro vi vengono proposte le descrizioni puntuali di 285 capolavori realizzati da artisti italiani con la ricostruzione della loro provenienza e le loro simboliche interpretazioni.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Italian masterpieces at the Hermitage Museum in St. Petersburg

The Hermitage Museum in St. Petersburg at the beginning of its existence was a sumptuous annex of the magnificent Winter Palace while today it is the second largest museum in the world. Spread over 66,842 square meters, it houses over 3 million works of art within its walls and among these there are not a few or negligible ones created by great Italian artists.

A few names? Me, Leonardo da Vinci, Canova, Raffaello, Tiziano, Rosso Fiorentino, Giorgione and Caravaggio just to name just some of the greatest Italian artists of all time but there are also extraordinary works by Cèsanne, Monet and many other European colleagues.

In fact, until the October Revolution of 1917, the Hermitage palace was part of the Romanov residence. At the moment the museum part consists of five different buildings in which masterpieces of the history of European art are exhibited, from antiquity to the present day.

The paintings made by Italian artists present at the Hermitage are over a thousand, made between the thirteenth and eighteenth centuries. Which ones are they? Making a complete list would be a tall order and I would need a few weeks of work to complete it. However, I will mention some of the best known briefly.

The Conestabile Madonna by Raphael

It is a small painting depicting the Madonna and Child, still inserted within the original frame, probably designed by Raphael himself. It was Alexander II, the Russian Tsar, who bought the painting in 1871 to give it to his wife Maria Alexandrovna.

The Lute Player by Caravaggio

Caravaggio’s Lute Player is one of the most famous works of the Hermitage Museum. It dates back to the painter’s most youthful phase and in the work he is depicted as a young musician who looks directly into the eyes of the viewer with a languid and seductive manner.
In front of the young man the violin with the scores, flowers and more or less ripe fruit.

The Benois Madonna by Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci painted this very young Madonna together with the Infant Jesus holding a delicate flower in his hand. An intimate and familiar scene that respects the almost scientific realism of the rendering of the two bodies, especially that of the Son.

The Young Woman with a Feathered Hat by Titian

The Young Woman with a Feathered Hat by Titian is an oil painting on canvas made by the artist between 1534 and 1536. The work has recently hit the headlines because it was requested back by the state museum which is the owner of it from exhibition in progress at the Palazzo Reale in Milan Titian and the image of the woman in the Venetian sixteenth century.

My Teenager

My Teenager also belongs to the Hermitage Museum in St. Petersburg and was bought by Catherine of Russia in the late eighteenth century.
If you want to know more about this work, I have talked about it in detail HERE.

The Three Graces of Canova

The sculptural group, made in a single block, was commissioned to Canova by Giuseppina di Beauharnais, wife of Napoleon Bonaparte. The commission dates back to 1812 but Giuseppina died three years before the work was completed by the famous neoclassical sculptor.
The work portrays the three graces, daughters of Zeus and Eurinome or Eufrosine, Aglaia and Talia who respectively symbolized the joy, elegance and beauty of youth.

Venus coming out of a shell by Carlo Finelli

The Venus coming out of the rabbit is one of the most successful works of the sculptor from Carrara Carlo Finelli, descendant of the more famous Giuliano Finelli. A sublime and refined sculpture.

Canova’s Winged Love

Winged Love is one of Canova’s many masterpieces owned by the Hermitage Museum in St. Petersburg.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Se avete una manciata di minuti a disposizione e volete dedicarvi a qualcosa di bello, vi propongo questo interessante documentario dal titolo “Le storie di San Francesco di Giotto”..

  • Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”… 🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: