Vai al contenuto
Annunci

Il Sacrificio di Noè e il ritocco del Carnevali

Appena Noé mise i pedi sulla terraferma dopo il Diluvio Universale, offerse un sacrificio a Dio, proprio come gli era stato imposto dall’alto.

Decisi di dar vita a questo episodio della Genesi in uno dei cinque riquadri più piccoli della volta della Sistina. Si tratta di una composizione assai classica, con gli animali sacrificati in primo piano e cinque uomini che tutt’intorno sono impegnati in diversi ruoli.

Osservate bene gli animali presenti perché fra le opere mie le bestie sono una rarità. Ci sono due montoni, due cavalli, un toro e pure un elefante posizionato sullo sfondo nella zona in alto a sinistra. Noè è dietro l’altare, proprio dinnanzi al fuoco, fra due donne.

Sapete, i due uomini più a sinistra non sono originali miei. Fu Domenico Carnevali a realizzarli nel 1568 dopo che, a causa di un importante distacco dell’intonaco, erano andati completamente perduti. Guardate con attenzione le due figure con attenzione e sicuramente non vi sfuggirà la tonalità diversa di colore rispetto alle figure mie e alla loro qualità complessiva sicuramente buona ma non tanto quanto il modellato dei corpi che caratterizzava le opere mie.

Il tono assai più scuro delle figure del Carnevali non è casuale: quando le dipinse il mio lavoro già si era molto annerito a causa dei depositi di polvere e del nerofumo.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che è da stamani che cerca di capire dove ha riposto il cappotto per l’inverno. Siamo ancora lontani dalla stagione fredda ma meglio averlo a portata di mano fin da subito: mica voglio farmi trovare impreparato al gelo.

P1020197

The Sacrifice of Noah and the retouching of the Carnivals

As soon as Noah placed his legions on dry land after the Great Flood, he offered a sacrifice to God, just as he had been imposed from above.

I decided to give life to this episode of Genesis in one of the five smaller panels of the Sistine vault. It is a very classical composition, with animals sacrificed in the foreground and five men who are engaged in different roles all around.

Look closely at the animals present because among my works the beasts are a rarity. There are two rams, two horses, a bull and also an elephant positioned in the background in the upper left area. Noah is behind the altar, right in front of the fire, between two women.

You know, the two men to the left are not my originals. It was Domenico Carnevali who created them in 1568 after they had been completely lost due to a significant detachment of the plaster. Look carefully at the two figures carefully and you will certainly not miss the different shade of color compared to my figures and their overall quality certainly good but not as much as the modeling of the bodies that characterized my works. The darker tone of the figures del Carnevali is not accidental: when he painted them my work was already very black due to dust deposits and carbon black.

Your always Michelangelo Buonarroti who has been trying to figure out where he put his coat for the winter. We are still far from the cold season but it is better to have it on hand right away: I don’t want to find myself unprepared for frost.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: