Vai al contenuto

Il rifacimento della mano di Dio

Durante lo svolgimento del conclave del 1565 che portò all’elezione sul soglio di Pietro papa Pio V, si aprirono delle grandi crepe sulla volta della Cappella Sistina.

I cardinali nel panico concessero in via straordinaria di entrare in quel luogo impenetrabile durante le votazioni per nominare in nuovo pontefice a tre architetti: Vignola, il Salustio e Nanni di Baccio.

La stabilità della Sistina era una faccenda complessa fin dalla sua costruzione. Quell’accadimento però, preceduto da tanti altri simili, fece sì che gli architetti iniziassero a lavorare per garantire la stabilità presente e futura di tutta la Sistina.

Annunci

All’artista di Modena Domenico Carnevali fu chiesto di restaurare la volta laddove si erano create delle fratture evidenti e dove c’erano stati dei distacchi importanti della superficie pittorica. Molto probabilmente il suo lavoro si limitò al rifacimento in affresco delle parti cadute rovinosamente a terra che si sbriciolarono.

Il Carnevali non perse tempo e si mise a preparare i cartoni di quelle porzioni da rifare che poi avrebbe trasposto sull’intonaco appena steso con la tecnica dell’incisione indiretta. Era un artista assai ingegnoso e per niente sprovveduto. Prima di applicare il nuovo intonaco creava una struttura sottostante in fili di ferro trattenuti con grandi chiodi piantati nella parete.

Non sono molte le parti che il Carnevali rifece ma alcune sono di notevole importanza come per esempio la falange distale del medio di Adamo, parte della distale dell’anulare e la falange distale dell’indice nonché parte della sua falange intermedia nel celeberrimo riquadro scena della Creazione di Adamo.

Annunci

Fu sempre il Carnevali a rifare a buon fresco la mano sinistra di Dio nel riquadro della Separazione delle acque con molta accuratezza.

Durante l’ultimo restauro la mano è stata ovviamente lasciata ma è stata tolta la stuccatura di fondo e rifatta ad acquerello secondo criteri più moderni di restauro.

La mano di Dio nella Separazione delle Acque con la rimozione della stuccatura di fondo
Annunci

Intervenne anche su due figure nella scena con il Sacrificio di Noè, su piede di un ignudo su una parte del re e della regina nella Crocifissione di Aman e in una porzione del capo del profeta Geremia.

Annunci

Insomma come vedete la Cappella Sistina è ricca di sorprese e a distanza di secoli dal giorno in cui è stata edificata, ancora non smette di stupire.

Per il momento il sempre vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

The remaking of the hand of God

During the conclave of 1565 that led to the election of Pope Pius V on the throne of Peter, large cracks were opened on the vault of the Sistine Chapel.

The cardinals in panic granted extraordinary permission to enter that impenetrable place during the voting to appoint three architects as new pontiff: Vignola, Salustio and Nanni di Baccio.

The stability of the Sistine Chapel was a complex matter since its construction. However, that event, preceded by many others like it, meant that the architects began to work to ensure the present and future stability of the entire Sistine Chapel.

The Modena artist Domenico Carnevali was asked to restore the vault where evident fractures had been created and where there had been significant detachments of the pictorial surface. Most likely his work was limited to the reconstruction in fresco of the parts that fell ruinously to the ground and crumbled.

Carnevali wasted no time and began preparing the cartons of those portions to be redone which he would then transpose onto the freshly spread plaster with the indirect etching technique. He was a very ingenious artist and not at all inexperienced. Before applying the new plaster he created an underlying structure in iron wires held in place with large nails driven into the wall.

There are not many parts that Carnevali did again but some are of considerable importance such as the distal phalanx of the middle finger of Adam, part of the distal phalanx of the ring finger and the distal phalanx of the index finger as well as part of its intermediate phalanx in the famous scene box of the Creation of Adam.

It was always Carnevali who painted the left hand of God in the box of the Separation of the waters with great accuracy.

During the last restoration, the hand was obviously left but the background stucco was removed and redone in watercolor according to more modern restoration criteria.

He also intervened on two figures in the scene with the Sacrifice of Noah, on the foot of a naked on a part of the king and queen in the Crucifixion of Aman and in a portion of the head of the prophet Jeremiah.

In short, as you can see, the Sistine Chapel is full of surprises and centuries after the day it was built, it still does not cease to amaze.

For the moment your always your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment to the next posts and on social networks

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Il libro: Donatello in Toscana, itinerari

    Il libro: Donatello in Toscana, itinerari

    Donatello in Toscana. Itinerari è il nuovo libro a cura di Francesco Caglioti che propone le opere del grande Donatello presenti in venti diversi luoghi della Toscana…

  • 3 luglio: San Tommaso nel mondo dell’arte

    3 luglio: San Tommaso nel mondo dell’arte

    🇮🇹Il 3 luglio la chiesa cattolica ricorda San Tommaso, l’apostolo celebre per la sua incredulità narrata nel Vangelo di Giovanni… 🇬🇧On July 3, the Catholic Church remembers St. Thomas, the apostle famous for his incredulity narrated in the Gospel of John …

  • Francisco de Hollanda convinto d’essermi amico

    Francisco de Hollanda convinto d’essermi amico

    🇮🇹Non amavo teorizzare sull’arte e perdere tempo in giri di parole. Preferivo di gran lunga fare e dimostrare il mio pensiero attraverso il lavoro… 🇬🇧I did not like to theorize about art and waste time on words. I much preferred to do and demonstrate my thinking through work…

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: