Vai al contenuto

17 novembre del 1503: nasce il Bronzino

Era un 17 novembre come oggi quando, a Monticelli di Firenze, nel 1503 nacque il Bronzino, al secolo Agnolo di Cosimo.

Quel bimbetto di lì a poco avrebbe fatto parlar di sé nelle corti d’Europa. Apprese in fretta i primi rudimenti della pittura da Raffaellino del Garbo e successivamente divenne un promettente allievo del Pontormo, iniziando a lavorare nella sua bottega a quattordici anni, fra il 1517 e il 1518.

Appare evidente nelle opere che realizzerà poi il Bronzino, l’influenza che ebbe il suo maestro ma anche quella che ebbi io stesso seppur indirettamente.

Annunci

Quando nel 1525 Firenze nel pieno della terribile pandemia di peste nera, il Bronzino decise di cambiare aria e città provando a sfuggire da quel disastroso flagello che non faceva altro che mietere vittime. Si diresse verso la Certosa del Monastero di Galluzzo assieme al suo allievo Bronzino per farsi aiutare nella realizzazione del ciclo degli affreschi dedicato alla Passione di Cristo.

Agnolo Bronzino – Il martirio di San Lorenzo, anno 1569. Basilica di San Lorenzo – Firenze

Molto noto è il suo meraviglioso dipinto a olio su tavola con il Ritratto di Eleonora di Toledo con il figlio Giovanni, realizzato nell’estate del 1545, durante un soggiorno della famiglia nella Villa di Poggio a Caiano.

Chi non conosce quel meraviglioso abito in velluto operato tagliato ad un corpo lanciato con effetti bouclé? Bronzino lo riprodusse con uno stupefacente realismo.

Annunci

Le commissioni più importanti per il Bronzino arrivarono a seguito delmatrimonio di Cosimo I con Eleonora di Toledo. Fu avviata allora una grande campagna di ammodernamento di Palazzo Vecchio e proprio al Bronzino fu affidato l’incarico di decorare la cappella privata della granduchessa.Là dove il Duca, conosciuta la virtù di quest’uomo, gli fece metter mano a fare nel suo ducal palazzo una cappella non molto grande per la detta signora Duchessa, donna nel vero, fra quante furono mai, valorosa, e per infiniti meriti, degna d’eterna lode.

Nella qual cappella fece il Bronzino nella volta un partimento, con putti bellissimi e quattro figure, ciascuna delle quali volta i piedi alle facce, San Francesco, San Ieronimo, San Michelagnolo e San Giovanni, condotte tutte con diligenzia et amore grandissimo. E nell’altre tre facce (due delle quali sono rotte dalla porta e dalla finestra) fece tre storie di Moisè, cioè una per faccia…

Il Vasari nelle Vite raccontando quella del Bronzino

Particolare affrescato dal Bronzino nella Cappella di Eleonora da Toledo, Palazzo Vecchio
Annunci

I libri

Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici a cura di Falciani e Natali a mio avviso è uno dei migliori libri sul Bronzino che siano in circolazione. Lo trovate QUA .

Se invece preferite scegliere un libro dedicato esclusivamente ai mirabili disegni del Bronzino, vi consiglio The Drawings of Bronzino di Carmen Bambach. Il libro è in inglese. 

Lo trovate QUA. 

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta e vi da appuntamento sui social e ai prossimi post.

San Sebastiano del Bronzino

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

L’antica Farmacia di Santa Maria Novella

A pochi passi dalla Basilica di Santa Maria Novella, al numero 16 di Via della Scala, c’è una delle più antiche farmacie esistenti e che continua a lavorare incessantemente: è l’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: