I busti in bronzo di Daniele da Volterra

Daniele da Volterra era legato a me non solo da un mero punto di vista professionale ma anche da una profonda amicizia. Poco dopo la mia morte scrisse al Vasari “Mi trovo sì tribulato per esser privo di tanto consiglio e dolceza insieme. Certo ch’io giudicavo dovermi dolere molto la morte d’un tanto padrone e padre, ma non mai tanto, come fa…”.

Il mi nipote Lionardo gli commissionò un busto in bronzo, o meglio, un ritratto di metallo e per farlo avrebbe dovuto usare la mia maschera funebre. Daniele realizzò sei bronzi con le mie sembianze attualmente collocate in musei sia italiani che esteri.

Il busto che si trova sopra l’entrata principale di Casa Buonarroti non era ancora ultimato alla morte di Daniele e venne accuratamente rinettato e completato dal Giambologna mediante l’inserimento del panneggio che copre le spalle.

La versione che vi propongo è quella conservata presso il Museo Nazionale del Bargello, Firenze.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Daniele Ricciarelli da Volterra Tutt'Art@ (16).jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...