Vai al contenuto

L’arrivo della Madonna di Bruges al Bargello

L’ultima volta che la Madonna di Bruges è stata spostata dalla sua collocazione originaria fu per intraprendere un viaggio che l’avrebbe portata in Italia.

Il 5 novembre del 1953 la splendida scultura che non volevo mostrare a nessuno in Italia per evitare che mi venisse spudoratamente copiata da qualcuno, giunse al Bargello.

L’arrivo della Madonna di Bruges al Bargello, 5 novembre 1953
Annunci

Fu esposta temporaneamente nel Salone delle Armi in occasione di uno scambio fatto con il Trittico Portinari di Hugo Van der Goes, per l’occasione spedito nelle Fiandre.

La Madonna di Bruges ha avuto un’esistenza complicata e assai travagliata. Vi accenno solo al fatto che durante il periodo dell’occupazione napoleonica, venne trafugata e portata a Parigi. Nel 1815 fu restituita al Belgio ma poco più di un secolo dopo, nel 1944, la trafugarono i tedeschi durante la ritirata. 

L’arrivo della Madonna di Bruges al Bargello, 5 novembre 1953
Annunci

La Madonna fu rinvenuta dai Monuments Man all’interno della miniera di sale di Altaussee, a poca distanza da Salisburgo. Lì erano stati nascosti 6500 opere fra dipinti, sculture, libri miniati e molti altri oggetti preziosi provenienti da ogni angolo d’Europa.

La Madonna di Bruges era stata chiusa in un cassone e posizionata poco distante dal prezioso dipinto dell’Astronomo di Veermeer letteralmente rubato al Louvre e altri preziosi capolavori.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

The arrival of the Madonna of Bruges at the Bargello

The last time that the Madonna of Bruges was moved from its original location was to embark on a journey that would take her to Italy.

On November 5, 1953, the splendid sculpture that I did not want to show to anyone in Italy to avoid it being shamelessly copied by someone, arrived at the Bargello.

It was temporarily exhibited in the Arms Hall on the occasion of an exchange made with the Portinari Triptych by Hugo Van der Goes, sent to Flanders for the occasion.

Our Lady of Bruges had a complicated and very troubled existence. I only mention the fact that during the period of the Napoleonic occupation, it was stolen and taken to Paris. In 1815 it was returned to Belgium but a little over a century later, in 1944, the Germans stole it during the retreat.

The Madonna was found by the Monuments Man inside the Altaussee salt mine, not far from Salzburg. There, 6,500 works were hidden among paintings, sculptures, illuminated books and many other precious objects from all corners of Europe.

The Madonna of Bruges had been closed in a chest and positioned not far from the precious painting of the Astronomer by Veermeer literally stolen from the Louvre and other precious masterpieces.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Se avete una manciata di minuti a disposizione e volete dedicarvi a qualcosa di bello, vi propongo questo interessante documentario dal titolo “Le storie di San Francesco di Giotto”..

  • Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”… 🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: