Vai al contenuto

La fierezza di San Pietro

San Pietro è già stato inchiodato alla croce del suo martirio e i carnefici la stanno per issare al contrario, come lui stesso aveva chiesto.

Distinguere gli amici dai soldati che lo stanno per uccidere non è cosa semplice nell’affresco che realizzai nella Cappella Paolina. Quello che invece si nota è che sui volti mancano espressioni malvagie e moti di disperazione evidenti.

Annunci

Traspare un senso di paura generalizzato e aleggia un timore riverenziale nei confronti di Pietro. Alcuni guardano il martirio, altri son girati di schiena mentre qualcuno fissa negli occhi lo spettatore.

Lo sguardo che però più di tutti gli altri cattura l’attenzione è quello di San Pietro. La croce viene innalzata da quattro uomini e lui con fare imperioso solleva il busto girando la testa verso l’osservatore esterno con un’espressione fiera, quasi accusatoria.

Lancia un’ occhiata all’umanità prima di esalare l’ultimo respiro. Ha uno sguardo severo, pieno di dignità e pare voler chiedere “cosa sei disposto a fare tu adesso per testimoniare la fede in Dio?”.

Annunci

Proprio lo sguardo interrogatorio di San Pietro è il protagonista dell’intera scena e non è proprio possibile rimanere impassibili. Per aumentare l’impatto emotivo di tutta la sua figura, volli affrescare San Pietro più grande rispetto alle altre figure ma senza però squilibrare l’armonia della composizione.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Quando diventai maggiorenne

Essere maggiorenni ai tempi miei era una questione molto diversa da quella dei vostri tempi. Era il momento in cui i figlioli si potevano emancipare dal padre ottenendo la piena indipendenza giuridica.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: