Vai al contenuto

La Fontana dei Libri a Roma

Roma è la città delle chiese e delle fontane. Ce ne sono decine ovunque delle une e delle altre. Chiese e fontane in ogni piazza, piazzetta, a ogni angolo di strada e pure dove mai vi aspettereste di vedersi spalancare le porte di una basilica o di veder sgorgare le acque da fantasiosi zampilli.

Fra le fontane più curiose che si possono trovare in città c’è sicuramente la Fontana dei Libri. Si trova in Via degli Staderari. Chi erano gli staderari? Quelli che realizzavano bilance e stadere cioè bilance di origine etrusca il cui funzionamento si basa sul principio della leva.

Ex Via dell’Università

Questa strada in precedenza si chiamava però Via dell’Università, già che nelle vicinanze c’è la Sapienza. Quella degli Staderari era la via parallela ma fu rimossa per rendere più spazioso Palazzo Madama: ecco che così il nome della via degli Universitari fu mutato in Via degli Staderari.

Annunci

Chi ha realizzato la fontana?

Questa fontana in travertino è assai recente. E’ infatti un progetto di Pietro Lombardi del 1927 e fa parte delle fontane che vennero commissionate dal Comune di Roma per mettere in città fontane che ricordassero i simboli degli antichi mestieri o quelli dei rioni oramai scomparsi.

La realizzazione di tutte le nove fontane venne messa nelle mani dello stesso architetto che si occupò di progettare, oltre alla Fontana dei Libri, la Fontana delle Anfore, la Fontana delle Tiare, la Fontana delle Arti, la Fontana della Pigna, la Fontana dei Monti, la Fontana delle Palle di Cannone, la Fontana del Timone e la Fontana della Botte.

Annunci

Le caratteristiche della Fontana dei Libri

La fontana, incastonata in una nicchia, è caratterizzata dalla presenza di quattro libro voluminosi antichi. due posti a destra e due a sinistra. Al centro compare la testa di un cervo. Cosa c’entra questo animale? Ebbene, non è altro che il simbolo del Rione di Sant’Eustachio.

Annunci

La scelta dei libri per la fontana fu un chiaro omaggio alla vicina università della Sapienza. L’acqua fuoriesce da i due segnalibri e ricade nella piccola vasca.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti

The Fountain of Books in Rome

Rome is the city of churches and fountains. There are dozens of them everywhere. Churches and fountains in every square, small square, at every street corner and even where you would never expect to see the doors of a basilica open wide or to see the waters gush out from imaginative jets.

Among the most curious fountains that can be found in the city there is certainly the Fountain of Books. It is located in Via degli Staderari. Who were the scales? Those who made scales and steelyards that is scales of Etruscan origin whose operation is based on the principle of the lever.

Former University Street

However, this road was previously called Via dell’University, since Sapienza is nearby. That of the Staderari was the parallel street but it was removed to make Palazzo Madama more spacious: so the name of the Via degli Universitari was changed to Via degli Staderari.

Rome is the city of churches and fountains. There are dozens of them everywhere. Churches and fountains in every square, small square, at every street corner and even where you would never expect to see the doors of a basilica open wide or to see the waters gush out from imaginative jets.

Among the most curious fountains that can be found in the city there is certainly the Fountain of Books. It is located in Via degli Staderari. Who were the scales? Those who made scales and steelyards that is scales of Etruscan origin whose operation is based on the principle of the lever.

Former University Street

However, this road was previously called Via dell’University, since Sapienza is nearby. That of the Staderari was the parallel street but it was removed to make Palazzo Madama more spacious: so the name of the Via degli Universitari was changed to Via degli Staderari.

The characteristics of the Fountain of the Books

The fountain, set in a niche, is characterized by the presence of four voluminous ancient books. two places on the right and two on the left. In the center appears the head of a deer. What does this animal have to do with it? Well, it is nothing more than the symbol of the Sant’Eustachio district.

The choice of books for the fountain was a clear homage to the nearby Sapienza University. The water comes out of the two bookmarks and falls back into the small tub.

Always yours Michelangelo Buonarroti with his stories

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”…
🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia
🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

Il Commesso Fiorentino: la storia e le caratteristiche di quest’antica arte

🇮🇹Sembra impossibile che le pietre possano essere adoperate per creare decorazioni così minute e di grande effetto eppure il commesso fiorentino è una sorta di pittura con pietre dure: qualcosa di unico e un vanto tutto fiorentino…
🇬🇧It seems impossible that stones can be used to create such minute and impressive decorations, yet the Florentine salesman is a kind of painting with semi-precious stones: something unique and a Florentine pride…

Un’aspra biografia ma ricca di lodi: il Michaelis Angeli Vita

🇮🇹Quado avevo poco più di cinquant’anni ed ero impegnato in quel di Firenze con il progetto della Sagrestia Nuova, Paolo Giovio, un assai colto vescovo di Como, si mise a scrivere una biografia su di me: il Michaelis Angeli Vita: una biografia aspra…
🇬🇧When I was just over fifty years old and was engaged in that of Florence with the project of the New Sacristy, Paolo Giovio, a highly educated bishop of Como, began to write a biography about me: the Michaelis Angeli Vita: a harsh biography …

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

5 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: