Vai al contenuto
Annunci

Stasera mi siedo sulle sponde dell’Arno

Seduto sulle sponde dell’Arno mi godo il fresco della sera. La mia città è ancora piena di gente per le strade. Arrivano da ogni angolo del mondo per ammirare quello che artisti di tutti i tempi hanno regalato non solo a Firenze, ma al mondo intero. L’Italia è anche questo.

Il vostro Michelangelo Buonarroti vi lascia qualche verso prima di salutarvi affettuosamente e con immensa devozione.

34

 La vita del mie amor non è ‘l cor mio,
c’amor di quel ch’i’ t’amo è senza core;
dov’è cosa mortal, piena d’errore,
esser non può già ma’, nè pensier rio.
Amor nel dipartir l’alma da Dio
me fe’ san occhio e te luc’ e splendore;
nè può non rivederlo in quel che more
di te, per nostro mal, mie gran desio.
Come dal foco el caldo, esser diviso
non può dal bell’etterno ogni mie stima,
ch’exalta, ond’ella vien, chi più ‘l somiglia.
Poi che negli occhi ha’ tutto ‘l paradiso,
per ritornar là dov’i’ t’ama’ prima,
ricorro ardendo sott’alle tuo ciglia.

giudizio_universale_san_sebastiano_dettagli_02_.preview

il mio San Sebastiano nel Giudizio Universale, Cappella Sistina

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: