Skip to content
Annunci

Tag: versi

Doglia ‘nfinita

Quanto sare’ men doglia il morir presto che provar mille morte ad ora ad ora, da ch’in cambio d’amarla, vuol ch’io mora! Ahi, che doglia ‘nfinita sente ‘l mio cor, […]

Que’ pianti e que’ sospiri

 Com’arò dunche ardire senza vo’ ma’, mio ben, tenermi ‘n vita, s’io non posso al partir chiedervi aita?         Que’ singulti e que’ pianti e que’ sospiri che ‘l miser […]

Senz’ali ancor

Ben posson gli occhi mie presso e lontano veder dov’apparisce il tuo bel volto; ma dove loro, ai pie’, donna, è ben tolto portar le braccia e l’una e l’altra […]

Anima e cuore della mia fragile vita

Non pur d’argento o d’oro vinto dal foco esser po’ piena aspetta, vota d’opra prefetta, la forma, che sol fratta il tragge fora; tal io, col foco ancora d’amor dentro […]

Il mondo poco accorto

 Per non s’avere a ripigliar da tanti quell’insieme beltà che più non era, in donna alta e sincera prestata fu sott’un candido velo, c’a riscuoter da quanti al mondo son, […]

 Cosa mobil non è che sotto el sole

Molti anni fassi qual felice, in una brevissima ora si lamenta e dole; o per famosa o per antica prole altri s’inlustra, e ‘n un momento imbruna.     Cosa mobil non […]

‘L tempo m’è fugggito

Oilmè, oilmè, ch’i’ son tradito da’ giorni mie fugaci e dallo specchio che ‘l ver dice a ciascun che fiso ‘l guarda!     Così n’avvien, chi troppo al fin ritarda, com’ho […]

Quel sol amo perch’in lui si specchia

 Per ritornar là donde venne fora, l’immortal forma al tuo carcer terreno venne com’angel di pietà sì pieno, che sana ogn’intelletto e ‘l mondo onora.     Questo sol m’arde e questo […]

Alma infelice

  S’i’ fussi stato ne’ prim’anni accorto del fuoco, allor di fuor, che m’arde or drento, per men mal, non che spento, ma privo are’ dell’alma il debil core e del […]

Piena di grazia e di durezza nuda

  Se l’alma è ver, dal suo corpo disciolta, che ‘n alcun altro torni a’ corti e brevi giorni, per vivere e morire un’altra volta, la donna mie, di molta bellezza […]

Mi lieva di terra e porta ‘l core

   Perché sì tardi e perché non più spesso con ferma fede quell’interno ardore che mi lieva di terra e porta ‘l core dove per suo virtù non gli è concesso? […]

Il fuoco che arde e agghiaccia

Sento d’un foco un freddo aspetto acceso che lontan m’arde e sé con seco agghiaccia; pruovo una forza in due leggiadre braccia che muove senza moto ogni altro peso.     Unico […]

La bellezza no, le oscenità si

Buongiorno a tutti e buon inizio di giornata. Per l’ennesima volta inizio la seconda giornata di censura: oramai ho perso il conto di quante volte Facebook mi abbia bloccato. Che […]

Non posso non mancar d’ingegno e d’arte

Non posso non mancar d’ingegno e d’arte a chi mi to’ la vita con tal superchia aita, che d’assai men mercé più se ne prende.     D’allor l’alma mie parte com’occhio […]