Vai al contenuto

Il fico della discordia e le sue allusioni

Guardate bene il riquadro del Peccato Originale che affrescai nella volta della Sistina. Non notate nulla di singolare? Va beh, a parte il fatto che diedi al serpente sembianze di donna, c’è un’altra particolarità.

L’albero della conoscenza del bene e del male non è un melo ma un fico: dalle foglie si vede assai chiaramente. In realtà nella Genesi il frutto del peccato non viene citato in maniera esplicita ed è credenza popolare si fosse trattato di una mela.

michelangelo_fall_and_expulsion_from_garden_of_eden_00.jpg
Annunci

Perché io optai proprio per il fico?

In realtà non fui il primo a fare questa scelta nel campo artistico. Prima di me anche Masolino, nella Cappella Brancacci a Firenze, mise Adamo ed Eva dinnanzi a un albero di fico con tanto di serpente dotato di testa femminile. Certo, la mia scelta fu in parte un dovuto omaggio all’antico maestro. I suoi lavori li conoscevo bene e da ragazzino copiavo i suoi disegni come importante esercizio per affinare le mie abilità artistiche.

Annunci

I frutti del fico sono da secoli considerati allusivi al sesso femminile. Ci sono diversi dipinti dove le simbologie inserite lasciano poco spazio all’immaginazione. Il peccato originale d’altro canto, oggi così come ai tempi miei, dà adito a diverse interpretazione e non sono pochi quelli che lo intendono come un lasciarsi andare alle tentazioni carnali. Ecco perché feci la scelta del fico. Pensate un po’: nell’affresco di Lorenzetti che si trova a Motesiepi di Chiusdino c’è un’Eva assai voluttuosa che confessa la sua originaria colpa tenendo in mano un cartiglio con la dicitura “fei peccato per passione”. L’affresco fu realizzato fra il 1334 e il 1340.

Insomma, la storia della mela anche ai miei occhi poco reggeva e preferii aggiungere un allusivo fico con tanto di serpente tentatore con sembianze femminili. Nei miei lavori non c’è niente di poco studiato o di fatto a caso.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Annunci

The fig tree of discord and its allusions

Look carefully at the box of Original Sin that I frescoed in the vault of the Sistine Chapel. Don’t you notice anything unusual? Okay, apart from the fact that I gave the snake the appearance of a woman, there is another peculiarity. The tree of the knowledge of good and evil is not an apple tree but a fig: from the leaves we can see very clearly. In reality in Genesis the fruit of sin is not explicitly mentioned and it is a popular belief that it was an apple.

Why did I opt for the fig tree? In reality I was not the first to make this choice in the artistic field. Before me also Masolino, in the Brancacci Chapel in Florence, put Adam and Eve in front of a fig tree with a snake with a feminine head. Of course, my choice was partly a due homage to the ancient master. I knew his works well and as a kid I copied his drawings as an important exercise to sharpen my artistic skills.

Annunci

Fig fruits have for centuries been considered allusive to the female sex. There are several paintings where the symbols inserted leave little room for imagination. Orignal sin, on the other hand, today as in my times, gives rise to different interpretations and it is not just those who understand it as letting go of carnal temptations. That’s why I made the choice of fig. Think a little: in the fresco by Lorenzetti in Motesiepi di Chiusdino there is a very voluptuous Eva that confesses its original fault by holding a cartouche with the words “fei peccato parione”. The fresco was made between 1334 and 1340.

Annunci

In short, the apple stora also in my eyes did not hold up and I preferred to add an allusive fig tree with a tempting snake with female features. In my works there is nothing little studied or actually random.

Your always Michelangelo Buonarroti and his stories

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci
Annunci

Soffrivo di calcoli renali

I calcoli renali per anni mi hanno tormentato. Ai miei tempi si chiamava il male della renella ma sempre di calcoli si trattava. Ci furono un paio di momenti particolarmente difficili durante i quali non potetti fare a meno di fermarmi e interrompere momentaneamente i lavori agli affreschi della Cappella Paolina.

Pontremoli e il Museo delle Statue Stele

“Unica chiave e porta della Toscana”: così veniva appellato non a caso il borgo di Pontremoli nel Medioevo. È il comune più a Nord di tutta la regione Toscana e si pensa possa essere stata un tempo l’antica Apua, la capitale della civiltà dei Liguri Apuani.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

4 Comments »

  1. iN EFFETTI IL FICO PRECEDE LA VITE COME ESPRESSIONE DI CIVILTA’ ED EVOLUZIONE STORICA E SOCIALE,IL GRANO ED APPUNTO LA VITE,TANTO CHE SI PARLA DI UNA”CIVILTA’ DEL FICO” ANTECEDENTE QUELLA APPUNTO DELLA VITE,DELL’OLIVO E DEL GRANO PIU’ O MENO DATATA UN MILLENNIO PRIMA NEI TERRITORI DELLA MEZZALUNA FERTILE,SOPRATTUTTO IN ISRAELE.

    "Mi piace"

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: