Vai al contenuto
Annunci

Il tormento e l’estasi: curiosità

IL TORMENTO E L’ESTASI, titolo originale The Agony and the Ecstasy, è uno dei film più noti in assoluto che raccontano la vita di un artista: la mia. Uscì nelle sale nel 1965 e venne diretto da Carol Reed.

Non si tratta di un film basato su una biografia mia ma su di un romanzo. Tante infatti sono le invenzioni narrative come la relazione con Contessina ma tutte comunque riprese rigorosamente dal noto romanzo di Irving Stone. Magistrale è l’interpretazione che Charles Heston fa di me: non sono pochi i momenti in cui mi riconosco nel suo modo di fare, di rapportarsi al terribile Giulio II. Il papa in questione è interpretato da Rex Herrison che si rifiutò di farsi crescere la barba per il ruolo assegnatogli. Molto peso viene dato al rapporto fra me e Giulio II: anni tormentati quelli, ricchi di soddisfazioni, glorie alternate a delusioni cocenti.

362837303-agonia-ed-estasi-cappella-sistina-charlton-heston-quinta

La Cappella Sistina che vedete durante le varie scene non è altro che una riproduzione assai fedele ricostruita negli studi di Cinecittà a Roma. Non fu possibile per il regista girare direttamente all’interno della Sistina: il Vaticano gli vietò di traformare un luogo di culto in un vero e proprio set cinematografico. Perchè le immagini della Sistina appaiono così scure? Il film fu girato assai prima del restauro degli affreschi e quindi ancora i colori erano anneriti da strati di colla animale, depositi di polvere, salnitro e dal nero fumo delle candele di sego.

Le cave riprese invece sono quelle delle Alpi Apuane e nello specifico del Monte Altissimo. Sebbene i marmi per la tomba di Giulio II non li scelsi lì, il regista preferì girare in quei luoghi invece che a Carrara, probabilmente per una migiore resa in video o chisà per quale altra ragione.

charlton5

Sapete? Piazza San Pietro che compare più volte nel film non ha niente a che vedere con quella reale. Il set in que caso fu allestito a Todi, in Piazza del Popolo, adoperando qualche escamotage per farlo somigliare a come appariva piassa San Pietro nel lontano 1508.

10 milioni di dollari fu il budget investito per la realizzazione del colossal ma gli incassi arrivarono a sfiorare solo i 4 milioni di dollari. A seguire vi propongo il trailer, parecchio enfatico ma che rende bene l’idea del film che presenta. Se volete guardarvi IL TORMENTO E L’ESTASI in tutta tranquilità, potete aquistare il DVD cliccando QUA. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti quotidiani.

 

160524000-876e2ec7-358e-454e-aa18-b9324a64d8e5.jpg

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: