Vai al contenuto
Annunci

Le fortificazioni di Firenze

Nel 1527 Firenze divenne una tomba a cielo aperto. Ogni giorno morivano un gran numero di vecchi, giovani, uomini, donne e bambini: lo spettro della peste aveva steso un funereo velo su tutta la città e si stava mangiando vive intere generazioni.

Anche il mi fratello Bonarroto bonanima morì proprio a causa della peste l’anno successivo. Lasciò due figi: Francesca e Lionardo, il mio nipote prediletto.

Nel 1529 entrai a far parte dei Nove di Milizia e venni nominato generale governatore et procuratore costituito sopra alla detta fabbrica et fortificazione delle mura. Non mi tirai  indietro e partecipa attivamente anch’io all’insurrezione dei repubblicani contro la tirannica famiglia de’ Medici e mi feci carico della realizzazione delle fortificazioni di Firenze.

Le truppe papali, sotto il bastone del comando impugnato da papa Leone X, volevano riappropriarsi della città. Mi impegnai a progettare una nuovissima cinta muraria inclinata su ogni versante per sottrarre potenza ai colpi da arma da fuoco. Di questa mia ingegnosità sono giunti fino a voi sia dettagliati disegni che schizzi sommari. La cerchia muraria da me ideata era ricca di incavi e forme convesse particolarmente resistenti.

Per realizzare quelle mura mi ispirai a quelle di Ferrara: al tempo considerata una città inespugnabile, la più protetta di tutta Europa. L’ammodernamento della vecchia cinta iniziò ma non vene mai portato a termine.

Il disegno che vedete a seguire è quello relativo a una delle due porte poste a sud della città ed è conservato presso casa Buonarroti.

IMG_20161201_135359.jpg

The fortifications of Florence

In 1527 Florence became an open-air tomb. Every day a large number of old, young, men, women and children died: the ghost of the plague had spread a funereal veil over the whole city and whole generations were being eaten alive.

My brother Bonarroto also died just because of the plague the following year. He left two figi: Francesca and Lionardo, my favorite nephew.

In 1529 I joined the Nove di Milizia and was appointed general governor and procurator established above the said factory and fortification of the walls. I did not hold back and actively participates in the Republican uprising against the tyrannical Medici family and took charge of the construction of the Florence fortifications.

The papal troops, under the baton of the command challenged by Pope Leo X, wanted to regain possession of the city. I undertook to design a brand new wall tilting on each side to remove power from gunshots. Both detailed drawings and summary sketches have come down to me from this ingenuity of mine. The circle of walls I designed was rich in hollow and particularly resistant convex shapes.

To build those walls I was inspired by those of Ferrara: at the time considered an impregnable city, the most protected in all of Europe. The modernization of the old city walls began but was never completed.

The drawing you see below is the one relative to one of the two doors located to the south of the city and is kept at Casa Buonarroti.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: