Vai al contenuto

Io mentre impartisco lezioni di anatomia dal vero

A Galleria Borghese è conservato un dipinto allegorico cinquecentesco che mi ritrae mentre impartisco una lezione di anatomia dal vivo a tutti gli artisti del mio tempo.

Attorno al cadavere che ho appena dissezionato, si affollano vari personaggi intenti a prendere appunti. Il gruppo posizionato a destra invece, mentre osserva il corpo giacente, ne crea un modello stante prestando attenzione a riprodurre con esattezza tutti i particolari anatomici.

Annunci

Se provate a tirare le diagonali dell’opera, vi renderete conto che al centro della scena ci sono proprio io. Mi vedete mentre tengo la mano destra sul ginocchio del cadavere e parlo con l’uomo alla mia sinistra che prende appunti.

L’opera è stata citata per la prima volta nell’inventario di Galleria Borghese nel 1693 e attribuita a Francesco Salviati. Nei decenni a seguire fu affibbiata a diversi artisti come Agostino Caracci, Lucio Massari e Bartolomeo Passerotti in modo assai poco convincente.

Più recentemente il dipinto è stato attribuito a Federico Zuccari. Sebbene ancora oggi sia abbastanza incerta l’attribuzione di questa pittura a olio su tela, rimane il fatto che sia io il protagonista che mostra il corpo sezionato.

Annunci

Del dipinto ne esistono diverse copie come il disegno che vedete, appartenente alla Galleria degli Uffizi. Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Me while I give life anatomy lessons

In the Borghese Gallery there is a sixteenth-century allegorical painting that portrays me giving a live anatomy lesson to all the artists of my time.

Around the corpse that I have just dissected, various characters crowd around taking notes. The group positioned on the right, on the other hand, while observing the lying body, creates a model of it, paying attention to reproduce exactly all the anatomical details.

If you try to pull the diagonals of the work, you will realize that I am in the center of the scene. You can see me holding my right hand on the knee of the corpse and talking to the man on my left who is taking notes.

The work was mentioned for the first time in the inventory of the Galleria Borghese in 1693 and attributed to Francesco Salviati. In the following decades it was given to various artists such as Agostino Caracci, Lucio Massari and Bartolomeo Passerotti in a very unconvincing way.

More recently the painting has been attributed to Federico Zuccari. Although the attribution of this oil painting on canvas is still quite uncertain today, the fact remains that I am the protagonist showing the dissected body.

If you try to pull the diagonals of the work, you will realize that I am in the center of the scene. You can see me holding my right hand on the knee of the corpse and talking to the man on my left who is taking notes.

The work was mentioned for the first time in the inventory of the Galleria Borghese in 1693 and attributed to Francesco Salviati. In the following decades it was given to various artists such as Agostino Caracci, Lucio Massari and Bartolomeo Passerotti in a very unconvincing way.

More recently the painting has been attributed to Federico Zuccari. Although the attribution of this oil painting on canvas is still quite uncertain today, the fact remains that I am the protagonist showing the dissected body.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Torna visibile il pavimento della cattedrale di Siena

    Torna visibile il pavimento della cattedrale di Siena

    🇮🇹Lo stupefacente pavimento della cattedrale di Siena torna ad essere visibile al pubblico. Realizzato in commesso marmoreo e graffito ha tante storie da raccontare a chi lo osserva: una per ogni tarsia. 🇬🇧The astonishing pavement of the Siena cathedral is once again visible to the public. Made in marble and graffiti, it has many stories to tell to the observer: one for each inlay.

  • La mia ammirazione per la Giunone Cesi

    La mia ammirazione per la Giunone Cesi

    🇮🇹Ecco come ebbi modo di vedere la Giunone Cesi e di innamorarmene la prima volta che andai a Roma… 🇬🇧Here’s how I got to see Giunone Cesi and fall in love with her the first time I went to Rome …

  • La Pietà Vaticana e il mio primo fornitore di marmi

    La Pietà Vaticana e il mio primo fornitore di marmi

    🇮🇹Il mio primo viaggio alla volta di Carrara lo intrapresi nell’autunno del 1497. Avevo 22 anni e fu quello il primo contatto con i luoghi di estrazione dei preziosi marmi che mi servivano per dar corpo alle opere mie. 🇬🇧I made my first trip to Carrara in the autumn of 1497. I was 22 and that was the first contact with the places where the precious marbles that I needed to give substance to my works were extracted.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: