Vai al contenuto

La Pasqua nell’arte

Pasqua è giorno della Resurrezione, della vittoria della vita sulla morte. “Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: – è risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete-. Ecco, io ve l’ho detto” disse l’angelo a Maria Maddalena e all’altra Maria secondo il Vangelo di Matteo.

La Resurrezione di Raffaello
Annunci

Nel mondo dell’arte la Pasqua è stata raffigurata in molti modi diversi dai più grandi artisti di sempre. Fra le rappresentazioni più note il primato spetta di diritto all’affresco di Piero della Francesco  a Sansepolcro, realizzato fra il 1450 e i 1463.

Optò per una composizione assai statica. Osservate bene l’immagine a seguire: dalla parte sinistra desolazione e morte mentre alla destra appare una rigogliosa natura, simbolo di vita e speranza.

Piero della Francesca
Piero della Francesca
Annunci

Anche Tiziano volle confrontarsi con un soggetto così importante per la cristianità. iniziò a lavorare all’opera che vedete a seguire nel 1520 e la terminò un paio di anni più tardi. In riquadri diversi Cristo risorge e ascende al cielo.

Tiziano
Annunci

Molto particolare è la Resurrezione di Rembrand nella quale il pittore fa uscire Cristo dal sepolcro mentre viene assistito da un angelo che rischiara le tenebre con la sua luce divina.

E’ un’opera a olio su tela appartenente alle collezioni dell’Alte Pinakothek di Monaco.

Rembrandt
Annunci

Nella Resurrezione di Cristo dipinta a olio su tela di Rubens, Nostro Signore esce dal sepolcro in modo trionfale. I segni della passione sono appena accennati e non hanno intaccato la bellezza del suo Corpo. Con una mano regge presumibilmente il vessillo crociato del quale però si vede solamente l’asta.

La corona di spine non è più sul capo ma viene tenuta da due angioletti in volo. La luce emanata da Cristo rischiara la scena e illumina le altre figure presenti. La raffigurazione del Cristo possente ha molto a che fare con le opere mie.

Annunci

Prima di lasciarvi augurando a tutti voi una Buona Pasqua, vi saluto con un mio disegno della Resurrezione di Cristo. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

577ae4eba9e65326ba549acffd6d678f.jpg

Easter in art

Easter: the day of resurrection, of life over death. “Do not be afraid! I know that you are looking for Jesus, the crucifix. He is not here. He has risen, in fact, as he said; come, look at the place where he was laid. Soon, go and tell his disciples: – he is risen from the dead, and behold, he precedes you to Galilee, there you will see him. “” Behold, I have told you “said the angel to Mary Magdalene and to the other Mary according to the Gospel of Matthew.

In the art world, Easter has been depicted in many ways different from the greatest artists of all time. Among the best-known representations, the primacy lies in law with the fresco by Piero della Francesco in Sansepolcro, created between 1450 and 1463. He opted for a very static composition. Observe the following image well: from the left side desolation and death while on the right a luxuriant nature appears, symbol of life and hope.

Titian also wanted to deal with a subject so important for Christianity. began working on the work you see to follow in 1520 and finished it a couple of years later. In different squares Christ rises and ascends to heaven.

Very special is the Resurrection of Rembrand in which the painter brings out Christ from the sepulcher while he is assisted by an angel who illuminates the darkness with his divine light. It is an oil on canvas visible at the Alte Pinakothek in Munich.

In the Resurrection of Christ painted in oil on canvas by Rubens, Our Lord leaves the tomb in a triumphant manner. The signs of passion are barely mentioned and have not affected the beauty of his body. With one hand he presumably holds the crossed flag of which, however, only the rod is visible. The crown of thorns is no longer on the head but is held by two little angels in flight. The light emanating from Christ illuminates the scene and illuminates the other figures present.

Before leaving you, wishing all of you a Happy Easter, I greet you with a drawing of me of the Resurrection of Christ. Your always Michelangelo Buonarroti

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

31 luglio 1873: inizia il trasloco del David verso la Galleria dell’Accademia

Il 31 luglio ebbe inizio il lungo e difficoltoso trasloco del David da Piazza della Signoria verso la Galleria dell’Accademia.

Il lago di Isola Santa

Un bacino artificiale, tetti di ardesia, casette in pietra e boschi di castagno: è la sintesi di Isola Santa, un borgo suggestivo che sembra uscito da un racconto dei fratelli Grimm.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

4 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: