Vai al contenuto

I segreti dei Musei Vaticani. Ecco la 2°puntata: Faraoni alla corte dei Papi

Questa mattina è stata pubblicata dai Musei Vaticani la seconda puntata di Celata Pulchritudo. Mentre nel primo episio il protagonista è stato il Torso del Belvedere, questa volta a farla da padrone sono i Faraoni alla corte dei Papi.

Il fascino e il mistero dell’antico Egitto, delle loro divinità e dei simboli che contraddistinguono questa importante civiltà, sono stati collezionati dai papi e hanno contribuito alla nascita della moderna scienza dell’Egittologia.

Il Museo Gregoriano Egizio è stato creato nel 1839 ed è un vero e proprio punto di riferimento per la ricerca scientifica.

Annunci

“Il Papa ha ordinato al Camerlengato di non comprare più oggetti né etruschi, né greci, né romani, ma solamente egizi”.  Così scrive il 2 aprile 1838 padre Luigi Ungarelli al suo amico nonché fondatore dell’egittologia italiana, Ippolito Rossellini. Ungarelli era stato incaricato da Gregorio XVI di allestire il nuovo museo egizio in Vaticano.

Ad accompagnarci in questo viaggio in Egitto fatto all’interno dei Musei Vaticani ci saranno la curatrice Alessia Amenta e l’assistente Mario Cappozzo.

Se volete rivedere anche la prima puntata di Celata Pulchritudo dedicata al Torso del Belvedere, CLICCATE QUA.

Buona visione dal sempre vostro Michelangelo Buonarroti

Annunci

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

23 giugno 1406: nasce a Firenze Filippo Lippi

Il 23 giugno del 1406 nacque a Firenze Filippo Lippi: uno dei protagonisti indiscussi della scena artistica fiorentina della seconda metà del Quattrocento.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: