Vai al contenuto

26 aprile 1478: la Congiura dei Pazzi

In quell’aprile del 1478 io ero sempre un bimbetto: avevo tre anni e non potevo nemmeno intuire che quella giornata sarebbe entrata negli annali di storia da lì all’eternità.

Lo strapotere della famiglia de’ Medici a Firenze si faceva sempre più pesante e potete ben capire che non tutti erano d’accordo con il loro modo di far politica. Era la domenica del 26 aprile del 1478 quando fu messo a punto il piano studiato dalla potente famiglia fiorentina dei Pazzi per minare l’egemonia dei Medici.

Ovviamente i Pazzi erano ben spalleggiati da niente di meno che papa Sisto IV e da altri personaggi dell’epoca non proprio felici del potere dei Medici come l’arcivescovo di Pisa Francesco Salviati. La loro intenzione finale era quella mettere la città nelle mani Girolamo Riario, nipote del pontefice in carica.

La congiura dei Pazzi di Stefano Ussi, seconda metà del XIX secolo – Collezione privata

Giuliano e Lorenzo il Magnifico entrano nel Duomo di Firenze per assistere alla funzione religiosa ignorando che la loro vita fosse in serio pericolo. Nel momento in cui il celebrante sollevò l’Ostia, i presenti chinarono il capo in segno di rispetto e devozione. Proprio in quel momento i congiurati vennero allo scoperto cogliendo tutti di sorpresa. I Pazzi aggredirono con i pugnali i due fratelli Medici accanendosi in modo particolare con Giuliano che cadde a terra esanime.

Promo Fresh Flights - <b>Vueling</b> - 06-09 Novembre

Il Magnifico fu solo sfregiato al collo grazie al suo fedelissimo amico Nori che lo aiutò a schivare il colpo rimettendoci la sua di vite. Nella confusione del momento riuscì a scappare e a chiudersi assieme al gruppo dei suoi fedelissimi nella Sagrestia delle Messe. L’attentato andò a segno solo per metà e Jacopo de’ Pazzi, convinto che il popolo sarebbe stato dalla sua parte, arrivò in sella del suo cavallo fino a Piazza della Signoria gridando “Libertà”.

Fatto sta che fece male i suoi conti e venne letteralmente assalito. Da quel momento si scatenò la caccia ai sostenitori dei Pazzi e della congiura di casa in casa e la vicenda finì in un bagno di sangue. La famiglia dei Pazzi fu annientata e Lorenzo dei Medici ne uscì vittorioso, ancora più potente di prima.

La Congiura dei Pazzi del Botticelli

Il Libro

Se volete approfondire le vicende storiche, i retroscena e i risvolti politici che ebbe la Congiura dei Pazzi, vi consiglio il libro di Capponi che potete acquistare direttamente QUA.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti delle vicende che hanno segnato la storia nel del mondo allora conosciuto.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: