Vai al contenuto

In un laboratorio di scultura del vostro tempo

Era da parecchio che mi chiedevo come oggi vengono realizzate le sculture in marmo. Mai però m’ero intrufolato in qualche laboratorio per guardare con i miei occhi dei bravi artigiani al lavoro.

Come vi potrete ben immaginare ai miei tempi si lavorava solo di scalpello battuto con mazzuoli e mazze, trapani a mano, raspe e abrasivi come la pomice, lo smeriglio e fatica tanta. I tempi di realizzazione di una scultura erano assai lunghi ma d’altro canto gli arnesi elettrici son venuti molto dopo.

Annunci

Beh, ora è assai diversa la questione e il lavoro, almeno in parte, è facilitato dalla tecnologia. Ieri con un travestimento più che riuscito sono entrato in un laboratorio piuttosto conosciuto della cittadina di Pietrasanta.

A Pietrasanta c’ero stato pure quando ancora ero fra voi mortali e l’ho trovata parecchio cambiata dall’ultima volta che l’ho vista. Tanto per mettere un po’ di sale sulla coda di qualcuno potrei raccontarvi di certe oscenità spacciate per opere d’arte che han messo nel centro delle rotonde ma credo lo farò in un’altra occasione: avrei preferito veder fiori invece di quelle robe strane.

Annunci

Divagazioni sul tema a parte mi son fatto spiegare perbene le tecniche moderne di scultura da chi lì dentro ci lavora da anni.

E’ sempre un bel vedere guardare gente brava all’opera che si dedica a far bene il proprio lavoro. Il laboratorio di scultura di Massimo Galleni sembra un posto fuori dal tempo ma con radici ben ancorate nella storia.

C’è tanta esperienza e lavoro appassionato e i risultati si vedono. Certo mi sa tanto che qualche volta anche a loro capiterà di dover dar vita a progetti non troppo entusiasmanti ideati da presunti artisti ma d’altro canto il pane sul tavolo in qualche modo ci va messo.

Annunci

Curiosando qua e la ho visto roba mia. Non nego che ho aguzzato la vista alla ricerca di imperfezioni ma, con gran piacere, ne ho trovate pochine pochine, trascurabili direi.

Fino al momento a questo laboratorio di scultura si sono rivolti artisti contemporanei ma anche facoltosi personaggi che in casa desideravano avere copie di opere celeberrime come Apollo e Dafne del grande Bernini.

Annunci

Tornato ieri sera qui in Santa Croce non ho saputo resistere all’idea di raccontare al Canova che nel laboratorio di Massimo Galleni di Pietrasanta stanno lavorando a una copia di una sua opera. Per farlo stare sulle spine non gli ho detto quale fosse e adesso muore dalla voglia di andare a vederla di persona.

Se v’ho incuriosito e desiderate avere un assaggio del laboratorio di Massimo Galleni questo è il link al sito

www.gallenimassimo.it

 Guardate questa riproduzione del mio Bacco: bella vero? E pensare che il loro Bacco nemmeno ha la brutta venatura sul viso che ha il mio!

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti, osservatore osservato

407356_1832996601595_1482044244_n
Dettaglio della riproduzione del mio Bacco del laboratorio di Massimo Galleni, Pietrasanta
Annunci

Per informazioni e contatti:

Galleni Massimo scultore

Via Torraccia, 5
55045 Pietrasanta (LU)
tel: 0584 793527
fax: 0584 793527

email: mgalleni@yahoo.it

417428_1832982681247_516280171_n

In a sculpture workshop of your time

It has been a long time since I wondered how marble sculptures are made today. However, I had never sneaked into any laboratory to look with my own eyes at the good craftsmen at work. As you can well imagine, in my time they worked only with chisel beaten with mallets and mallets, hand drills, rasps and abrasives such as pumice, emery and a lot of effort. The times for making a sculpture were very long but on the other hand the electric tools came much later.

Annunci

Well, now the issue is very different and the work, at least in part, is facilitated by technology. Yesterday with a more than successful disguise I entered a rather well-known laboratory in the town of Pietrasanta.

I had been in Pietrasanta even when I was still among you mortals and I found it changed a lot since the last time I saw it. Just to put some salt on someone’s tail, I could tell you about certain obscenities passed off as works of art that they put in the center of the roundabouts but I think I’ll do it on another occasion: I would have preferred to see flowers instead of those strange things.

Annunci

Aside from the subject, I had the modern sculpture techniques explained to me by those who have been working there for years. It is always nice to see people who are good at work and who dedicate themselves to doing their job well. Massimo Galleni’s sculpture workshop seems like a place out of time but with roots well anchored in history. There is a lot of experience and passionate work and the results can be seen. Of course I know so much that sometimes they too will have to create not too exciting projects conceived by alleged artists but on the other hand the bread on the table must somehow be put there.

Annunci

Browsing here and I saw my stuff. I do not deny that I have sharpened my eyes in search of imperfections but, with great pleasure, I have found a few, I would say negligible.

Up to now, contemporary artists have turned to this sculpture workshop, but also wealthy personalities who wanted to have copies of famous works such as Apollo and Daphne by the great Bernini at home.

395785_1832994201535_289675759_n
Stefano Lazzerini al lavoro sulla copia del mio Bacco presso il laboratorio di Massimo Galleni, Pietrasanta
Annunci

Back here in Santa Croce last night, I couldn’t resist the idea of ​​telling Canova that in Massimo Galleni’s workshop in Pietrasanta they are working on a copy of a work by him. To keep him on edge, I didn’t tell him which one he was and now he’s dying to go see her in person.

Annunci

If I have intrigued you and you would like to have a taste of Massimo Galleni’s laboratory, this is the link to the site

www.gallenimassimo.it

Your always Michelangelo Buonarroti, observed observer

Per informazioni e contatti:

Galleni Massimo scultore

Via Torraccia, 5
55045 Pietrasanta (LU)
tel: 0584 793527
fax: 0584 793527

email: mgalleni@yahoo.it

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

La Bologna del Rinascimento: la mostra diffusa in città

🇮🇹A Bologna sta per arrivare dalla National Gallery di Londra il ritratto di Giulio II di Raffaello per la mostra “Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna” e in città si apre la mostra diffusa in 9 tappe fondamentali
🇬🇧 The portrait of Julius II by Raphael is about to arrive in Bologna from the National Gallery in London for the exhibition “Julius II and Raphael. A new season of the Renaissance in Bologna” and the exhibition in 9 fundamental stages opens in the city

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

7 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: