Skip to content
Annunci

Tag: scultura

Eccesso di autostima o consapevolezza?

L’autostima non mi venne mai meno se non in ambito amoroso. Ecco, quando c’erano di mezzo i sentimenti ero capace di sciogliermi alla rapidità della neve scaldata dal sole. Non […]

Nel dolce d’una immensa cortesia

Nel dolce d’una immensa cortesia, dell’onor, della vita alcuna offesa s’asconde e cela spesso, e tanto pesa che fa men cara la salute mia.     Chi gli omer’ altru’ ‘mpenna e […]

La collocazione pensata per il David

Sapete dove doveva essere posizionato in un primo momento il David? Sullo sprone della tribuna destra del Duomo di Santa Maria del Fiore. Tanta perfezione messa così in alto però […]

 Cosa mobil non è che sotto el sole

Molti anni fassi qual felice, in una brevissima ora si lamenta e dole; o per famosa o per antica prole altri s’inlustra, e ‘n un momento imbruna.     Cosa mobil non […]

La mia ultima lettera

L’ultima lettera che scrissi di mano mia fu quella indirizzata al mio caro nipote Lionardo, recante la data del 28 gennaio del 1563. In quelle poche righe lo ringraziai per […]

29 Settembre: il mio onomastico

Oggi, 29 settembre, il calendario ricorda San Michele Arcangelo e, se vi fosse sfuggito, è anche il mio onomastico. Non ho idea del perché i miei genitori scelsero questo nome […]

Dilombato, crepato, infranto e rotto

Stamani voglio iniziare la giornata riportandovi questi versi che scrissi una manciata di secoli fa. Una descrizione a tratti drammatica della vita mia anche se a tratti un po’ romanzata. […]

Mi lieva di terra e porta ‘l core

   Perché sì tardi e perché non più spesso con ferma fede quell’interno ardore che mi lieva di terra e porta ‘l core dove per suo virtù non gli è concesso? […]

Video: Paolucci racconta la Pietà Vaticana

Se volete vedere qualcosa di bello ed emozionante, questo video fa al caso vostro. Lo storico dell’arte Paolucci vi porta alla scoperta della Pietà Vaticana con tutta la sua conoscenza […]

Gli uomini illustri nel loggiato degli Uffizi

Spesso stando in coda per entrare nella Galleria degli Uffizi, fra un piede calpestato e uno strattone, vien fatto di guardarsi attorno per ingannare l’attesa. Dopotutto è un bel guardare: […]