Vai al contenuto

Lo sfregio ai danni del Cristo di Santa Maria sopra Minerva

Un brutale sfregio perpetrato a danno del Cristo Portacroce di Santa Maria sopra Minerva lo ha deturpato per sempre. È una vicenda poco nota accaduta secoli or sono che ha come protagonisti i frati domenicani. Incredibile ma vero.

A solo un anno di distanza dall’aver consegnato il tanto atteso Cristo Portacroce a Metello Vari, l’opera fu danneggiata di proposito.

I frati domenicani avevano messo in atto un insensato e sistematico programma di distruzione delle antichità all’interno della chiesa e del convento attiguo.

Annunci

Durante questa follia, il mio Cristo Portacroce, al tempo privo di quell’orribile orpello in bronzo che gli copre i genitali, fu evirato di proposito.

Pirro Ligorio riporta l’accaduto in un suo scritto, oggi incluso nel Canone Italiano 138 appartenente alla Bodleian Library di Oxford.

Annunci

“Non altrimenti che fecono al tempo del pontificato di Clemente VII a la più bella statua del nostro Salvatore ala quale tagliarono il membro virile, et poi l’han coperto, non portando rispetto né al testamento di coloro che fecion fare né a Cristo”

Pirro Ligorio

La parte dei genitali di Cristo oramai danneggiata per sempre, fu coperta poco dopo, prima della morte di papa Clemente VII de’ Medici, avvenuta nel settembre del 1534, giusto per darvi un ordine temporale.

Annunci

Quel Cristo che tanto m’aveva fatto penare e che poco mi piaceva per colpa dell’intervento scellerato di Pietro Urbano, garbò invece parecchio a Francesco I re di Francia che mi chiese il permesso di fare un suo calco dal vero per farselo spedire in Francia. Cosa che poi non andò in porto grazie al cielo.

Per il momento il sempre vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Il Giudizio Universale e quell’arazzo mancato

🇮🇹Oggi vi racconto una storia curiosa poco nota relativa a un arazzo che avrebbe dovuto completare il mio Giudizio Universale. Ebbene si, ci fu l’intenzione di realizzare una spalliera stretta e lunga per decorare la parte più bassa della parete, un po’ come accadde qualche anno prima sotto papa Leone X… 🇬🇧Today I’m going to…

Orazio Gentileschi e San Francesco: la nuova mostra a Palazzo Barberini

🇮🇹Apre i battenti oggi la mostra dal titolo “Orazio Gentileschi e l’immagine di San Francesco. La nascita del Caravaggismo a Roma”, curata da Giuseppe Porzio e Yuri Primarosa… 🇬🇧The exhibition entitled “Orazio Gentileschi and the image of San Francesco opens its doors today. The birth of Caravaggism in Rome”, curated by Giuseppe Porzio and Yuri…

Perugino, Bernini, Borromini e Goya: torna la grande arte al cinema

🇮🇹Sta per tornare la grande arte al cinema con tre importanti docu-film dedicati al Perugino in occasione dei 500 anni dalla sua morte, a Goya, al Bernini e al Borromini… 🇬🇧Great art is about to return to the cinema with three important documentary films dedicated to Perugino on the occasion of the 500th anniversary of…

L’Altare Papale della Basilica di San Pietro in Vaticano

🇮🇹Dopo la Confessione, l’Altare Papale della basilica di San Pietro è uno dei luoghi considerati più sacri per tutta la cristianità. Conoscete però la sua storia? Sedetevi comodi che ve la racconto dal principio… 🇬🇧After the Confession, the Papal Altar of St. Peter’s Basilica is one of the places considered holiest for all of Christianity.…

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: