Vai al contenuto

La Galleria Palatina e gli Appartamenti Reali di Palazzo Pitti

La Galleria Palatina e gli Appartamenti Reali sono una tappa imperdibile per tutti coloro che arrivano a Firenze. Un luogo straordinario che accoglie una superba collezione di dipinti come la Madonna della Seggiola e la Velata di Raffaello, l’Amorino Dormiente del Caravaggio e il Ritratto dell’Aretino di Tiziano tanto per citarne solo alcune delle più celebri.

La Palatina e gli Appartamenti Reali occupano per intero il piano nobile di Palazzo Pitti che fu prima residenza medicea e poi lorenese per passare poi ai Savoia. Pensate che dal 1865 fino al 1919 divenne residenza reale con Re Vittorio Emanuele II e tutta la sua corte.

La Velata di Raffaello
Annunci

La quadreria granducale fu allestita dai Lorena fra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento ed è dislocata in 28 sale. Le circa 500 opere pittoriche provenienti dalle collezioni medicee sono collocate su più file seguendo un ben preciso criterio decorativo che niente ha a che fare con il periodo di esecuzione.

La Galleria Palatina è ricca di stucchi dorati e affreschi come quelli realizzati da Pietro da Cortona mentre i dipinti alle pareti sono disposti in schemi simmetrici. Le grandiose cornici intagliate e dorate avevano il compito di stupire ancora di più i visitatori che entravano nei saloni di rappresentanza. Le diverse sale sono arricchite con preziosi mobili e tavoli caratterizzati dal motivi realizzati con il commesso fiorentino.

I nomi delle Sale della quadreria

Le sale che si susseguono della quadreria prendono il nome dagli affreschi che decorano i soffitti. L’intero ciclo è dedicato alla mitologia greco romana e al contempo celebra la potente casata dei medici attraverso precise simbologie. I soggetti mitologici infatti sono un pretesto per alludere alla Vita e all’Educazione del Principe. I soffitti delle prime cinque sale furono decorati da Pietro da Cortona mentre quelle che seguono furono affidate a pittori del primo Ottocento.

L’Anticamera degli Staffieri e la Galleria delle Statue

Il percorso espositivo della Galleria Palatina ha inizio con l’Anticamera degli Staffieri e prosegue con la Galleria delle Statue che in antichità non era altro che un loggiato che si apriva direttamente sul cortile. Furono i Lorena a chiudere questa parte per accogliere le sculture antiche provenienti dalla collezione romana del cardinale Fernando de’ Medici.

Il quartiere del Volterrano

Il Volterrano, al secolo Baldassarre Franceschini, era il pittore di corte seicentesco. Fu lui ad affrescare la sala delle allegorie e le quattro che seguono. Queste sale che si aprono sul cortile interno progettato dall’Ammannati in origine non erano destinati ad accogliere i dipinti ma furono adibite a questo scopo solo nel 1928 quando fu necessario trovare nuovi spazi per accogliere opere provenienti da chiese e monasteri oramai soppressi.

In questa parte della Galleria Palatina sono esposti numerosi dipinti noti come ad esempio la Madonna con Bambino di Artemisia Gentileschi, il Ritratto Femminile di casa Medici dell’Allori, la Vergine Annunziata del Barocci e la Resurrezione di Cristo di Rubens.

In queste sale vedrete anche me da bimbetto scolpito nel marmo da Emilio Zocchi mentre sono intento a dar vita alla Testa del Fauno nel Giardino di San Marco.

Annunci

Gli Appartamenti Imperiali e Reali

Gli Appartamenti Imperiali e Reali sono dislocati su 14 sale di rappresentanza che si trovano nel piano nobile e precisamente nell’ala destra di Palazzo Pitti. Mentre all’inizio del Settecento qua erano situati gli appartamenti privati di Ferdinando de’ Medici, a seguire furono rinnovate di Granduchi di Lorena.

La Casa Reale Savoia iniziò ad abitarli a partire dal 1865 lasciando segni evidenti del proprio passaggio in questi sontuosi ambienti.

Il Salotto Celeste

Il mobilio appartiene alle tre collezioni medicee, lorenesi e sabaude mentre nelle sale si vedono i passaggi delle tre casate con tavoli, consolle e specchiere di stilo molto diversi fra di loro che rispecchiano il gusto di chi visse qua.

Il Gabinetto Ovale

La Sala della Musica

Questo ambiente, noto anche con il nome di Sala dei Tamburi per la forma cilindrica dei mobili che lo decorano, venne allestita a inizio Ottocento unendo gli ambienti che mettevano in collegamento gli apparamenti della granduchessa e del granduca.

Qui fu allestito il salotto dell’imperatore nel 1813, durante i periodo napoleonico con le pitture del Genio di Francia e le battaglie di Napoleone. Come accennato prima, agli inizi dell’Ottocento l’ambiente fu ristrutturato e fu Luigi Ademollo ad affrescare sul soffitto la Gloria di Casa Asburgo ritoccato poi dai Savoia nel 1860 trasformando la personificazione dell’Austria in quella dell’Italia, aggiungendo anche la bandiera italiana.

Sala di Flora

Al tempo dei granduchi era solamente un ambiente di servizio mentre con l’arrivo dei Lorena divenne parte degli appartamenti di Maria Anna, la figliola di Pietro Leopoldo. Fu risistemata da Elisa Baciocchi, la sorella di Napoleone con l’intento di realizzare una grande sala da pranzo. Oggi è una superba quadreria dedicata soprattutto alla pittura ciqnuecentesca.

Qui potrete ammirare la Maddalena del Perugino, Sacra Famiglia coi santi Giovannino ed Elisabetta del Vasari e l’Adorazione dei Pastori di Tiziano fra tanti altri pregevoli dipinti.

Sala di Saturno

La Sala di Saturno è senza dubbio una delle più note della Galleria Palatina. La volta che raffigura il ciclo dei pianeti con Ercole oramai vecchio fu affrescata da Ciro Ferri, l’allievo prediletto di Pietro da Cortona.

Proprio in questo luogo si trova in nucleo delle opere di Raffaello più consistente con la Madonna del Granduca, la Madonna del Baldacchino, il Ritratto di Tommaso Inghirami, la Visione di Ezechiele e la sublime Madonna della Seggiola.

Annunci
La Sala Verde

Il libro

Il libro che vi propongo oggi è proprio la guida ufficiale della Galleria Palatina nella quale potrete trovare tante informazioni utili per visitarla ma anche le descrizioni delle opere più note e la guida dettagliata alle varie sale.

Galleria Palatina, la guida ufficiale- la trovate QUA.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta sperando che presto possa riaprire questo meraviglioso museo e tutti gli altri. Teniamo duro e rispettiamo le regole, un abbraccio a distanza a tutti voi.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5.00 €

LATEST POSTS

La Cappella Sistina: l’ultimo libro di Forcellino

Oggi vorrei proporvi l’ultimo libro che ho letto che mi riguarda da molto vicino. È l’ultima fatica letteraria del restauratore, studioso del rinascimento e scrittore Antonio Forcellino: La Cappella Sistina, racconto di un capolavoro.

Il Colosseo con Alberto Angela: gratis online

Se oggi pomeriggio come me siete in zona rossa e dovete rimanere in casa oppure comunque preferite rimanere al calduccio seduti sul divani, vi propongo qualcosa di interessante da vedere: una bella puntata di Ulisse con Alberto Angela alla scoperta della nascita di uno dei capolavori architettonici più famoso dell’antica Roma: il Colosseo.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: