O notte, o dolce tempo benché nero

 O notte, o dolce tempo, benché nero,
con pace ogn’ opra sempr’ al fin assalta;
ben vede e ben intende chi t’esalta,
e chi t’onor’ ha l’intelletto intero.
    Tu mozzi e tronchi ogni stanco pensiero;
ché l’umid’ ombra ogni quiet’ appalta,
e dall’infima parte alla più alta
in sogno spesso porti, ov’ire spero.
    O ombra del morir, per cui si ferma
ogni miseria a l’alma, al cor nemica,
ultimo delli afflitti e buon rimedio;
    tu rendi sana nostra carn’ inferma,
rasciughi i pianti e posi ogni fatica,
e furi a chi ben vive ogn’ira e tedio.

Christian Maidana

Christian Maidana photo

O night, O sweet though sombre span of time!

O night, O sweet though sombre span of time!-
All things find rest upon their journey’s end-
Whoso hath praised thee, well doth apprehend;
And whoso honours thee, hath wisdom’s prime.
Our cares thou canst to quietude sublime;
For dews and darkness are of peace the friend:
Often by thee in dreams upborne, I wend
From earth to heaven, where yet I hope to climb.
Thou shade of Death, through whom the soul at length
Shuns pain and sadness hostile to the heart,
Whom mourners find their last and sure relief!
Thou dost restore our suffering flesh to strength,
Driest our tears, assuagest every smart,
Purging the spirits of the pure from grief.

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Advertisements

Le divise della Guardia Svizzera

La Guardia Svizzera pontificia è l’unico corpo armato svizzero ancora operativo ed è a servizio del Papa dal lontano 22 gennaio del 1506. Sono in molti quelli che scrivono e sostengono che le divise della Guardia siano il frutto di una mia idea ma, in realtà, le cose non stanno proprio così.

Quando le prime guardie iniziarono ad affiancare il pontefice nel lontano 1506, avevano un abbigliamento assai diverso da quello che sfoggiano oggi. Non è dato sapere come fossero vestiti esattamente ma è ipotizzabile pensare che indossassero capi simili agli altri soldati dell’epoca. Alle origini, la Guardia Svizzera non sfoggiava un’uniforme ben definita. In un documento redatto all’epoca di Giulio II della Rovere, venne annotato che, le spese dei loro vestiti, venivano regolarmente sostenute dal papato. Difendevano il loro protetto con spade e alabarde proteggendo la parte alta del busto con una corazza metallica.

0131

Le Guardie Svizzere durante il giuramento

Nell’affresco della Cacciata di Eliodoro, Raffaello raffigurò alcuni soldati della Guardia Svizzera al seguito di papa Giulio II della Rovere. Si vedono bene le braghe larghe fino al ginocchio e il farsetto che lambisce i fianchi. Per realizzare questi capi si adoperava la lana e papa Clemente IX, nella seconda metà del Seicento, stabilì che quei tessuti venissero acquistati esclusivamente solo presso il conservatorio delle Ragazze Mendicanti, dove si lavorava proprio la lana.

I colori attuali delle divise vennero scelti da papa Leone X de’ Medici: rosso, giallo e blu ovvero i tre colori della sua casata. Le uniformi nel corso dei secoli hanno subito numerose variazioni fino ad arrivare a quelle che oggi tutti conoscono.

La paternità delle divise viene sovente affibbiata a me ma probabilmente mai mi feci carico di disegnare quei capi. Le divise attuali sono quasi più riconducibili a Raffaello che con i suoi affreschi riuscì a influenzare fortemente la moda del tempo.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

piazza_san_pietro_urbi_et_orbi.jpg

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Il mio buongiorno in versi

I’ fe’ degli occhi porta al mie veneno,
quand’ el passo dier libero a’ fier dardi;
nido e ricetto fe’ de’ dolci sguardi
della memoria che ma’ verrà meno.
    Ancudine fe’ ‘l cor, mantaco ‘l seno
da fabricar sospir, con che tu m’ardi.

Il sempre vostro Michenangelo Buonarroti

Goodmorning

I made my eyes an entryway for poison

when they let through your haughty hail of harroes;

for your sweet glance I hollowed nests and burrows

there in my memory’s mine, secure forever.

My breast I mad a belows to deliver

the sighs your flame had fueled, my heart the anvil.

Your Michelangelo Buonarroti

giphy

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

Il Tondo Pitti

Sapete, negli anni durante i quali ero impegnato a scolpire il David, portai avanti anche altri lavori di più modeste dimensioni come per esempio il Tondo Pitti. Quest’opera mi venne commissionata dal facoltoso Bartolomeo Pitti e dopo tanti passaggi di proprietà, oggi si trova al Museo Nazionale del Bargello, a Firenze.

La Madonna siede sopra una pietra dalla forma cubica. È avvolta in un panneggio e la sua testa sfora la cornice del tondo appena accennata. Sulla fronte la Madonna porta un nastro decorato con il volto di un cherubino mentre i capelli sono raccolti sotto un velo.

Il Bambino in piedi poggia il gomito destro sul libro che la Madre tiene in grembo. Come in molte altre opere mie, la Madonna distoglie lo sguardo dal Figlio guardando in direzione opposta a Lui.

Nel tondo è scolpito anche San Giovannino, patrono di Firenze. È scolpito in bassissimo rilievo e un po’ si perde nello sfondo non finito: un escamotage per dare maggiore senso di profondità.

Il vostro Michelangelo Buonarroti che sostituisce il quinto caffè della giornata con una grappa d’annata, per evitare di avere crisi isteriche dovute alla troppa caffeina.800px-Michelangelo,_tondo_pitti.jpg

The Tondo Pitti

Did you know that while I was busy sculpting David, I was also working on other smaller works of art like the  Tondo Pitti for exaple. The commissioner was the wealthy Bartolomeo Pitti.  It’s been owned by many people and today is at the Bargello in Florence.

The Virgin is sitting on a square stone and is wearing a simple cloth and her head barely touches the frame and wears a decorated headband on her forehead while her hair is tied under the vail.

Standing baby Jesus rests his right elbow on the book that the mother holds in her lap. As in many other of my works, Mary looks the complete opposite direction of where her son is.

In this round relief I also sculpted St. John the Baptist, patron saint of Florence. He’s carved in low relief and is barely visible in the background with my non-finito technique which is a way to give a greater sense of depth to the work of art.

Truly yours, Michelangelo Buonarroti that is now stopping at my 5th cup of coffee and moving onwards to a nice grappa in order to avoid having a caffeine fit.

Wouldn’t you like to see my Tondo Pitti?  Book your Michelangelo Tour by clicking here and receive 5% off with Promo Code MB05AB.

michelangelo-buonarroti-madonna-tondo-pitti-detail.jpg

TTG-Logo-Final white backgroundBook a Michelangelo tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

 

Il David vestito a festa per l’8 marzo

Ecco come omaggiava le donne il mio David l’8 marzo del 2004.La sua testa fu cinta da una corona fatta con rami di mimosa fioriti dalla restauratrice Cinzia Parnigoni. Il David accolse così i giornalisti in occasione della presentazione dei risultati delle indagini scientifiche.

“Dato che siamo soprattutto donne ad occuparci di questo importante intervento abbiamo deciso di farci un piccolo regalo e al tempo stesso di rendere omaggio a un mito della bellezza cingendone la testa con la mimosa.” disse in quell’occasione l’allora direttrice della Galleria dell’Accademia Franca Falletti.

Approfitto dell’occasione per fare gli auguri a tutte le donne, nessuna esclusa. Il vostro Michelangelo Buonarroti.

DAVID

ap_4669984_19170

ttg-logo-final-white-backgroundBook a Michelangelo Tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB

 

Il restauro della Pietà Rondanini

La Pietà Rondanini è l’ultima opera alla quale misi mano. Iniziai a lavorarci nel 1552 ma un paio d’anni più tardi, come già avevo fatto anni prima per il Mosè, decisi di stravolgere il complesso scultoreo in corso d’opera. Dal corpo della Madre ricavai quello del Figlio creando qualcosa di unico e fino allora mai visto. L’opera non è conclusa: la morte mi raggiunse prima di poter finire il lavoro come volevo io.

Continuai a lavorare con martello e scalpello fino alla fine dei miei giorni con un vigore e una passione che spesso vedo mancare nei giovanotti d’oggi.

06 restauro pulitura.jpg

Nel 1999 si decise di avviare un progetto di manutenzione straordinaria per eliminare gli accumuli di sporcizia che con il tempo avevano oscurato la superficie del marmo, annullando di fatto i giochi di luce e ombra che io avevo creato.

Le indagini diagnostiche preliminari iniziarono nel 1999 e il restauro vene portato a termine nel 2005. Le indagini e il restauro sono stati condotti dall’Istituto per la conservazione e la valorizzazione dei Beni Culturali, da numerosi ricercatori e dall’Istituto Centrale del Restauro.

Dopo aver effettuato un scrupolosa osservazione delle superfici da pulire e dopo aver effettuato una serie di studi approfonditi nonché una raccolta di campioni di tutte quelle sostanze che non erano di natura calcarea, venne iniziato l’intervento di restauro.

La pulitura è servita per rimuovere accuratamente quella patina formatasi in secoli di storia che oscurava tutta la superficie della Pietà. Nel corso dei secoli passati la mia Pietà, per fortuna, non era mai stata sottoposta a pesanti e errati interventi di restauro che potessero complicare il lavoro dei restauratori come invece è accaduto per altre opere mie come gli affreschi della Sistina e il David.

In occasione dell’ultimo trasloco della Pietà Rondanini, che è stata spostata dal museo del Castello Sforzesco all’ospedale spagnolo dello stesso, la Pietà è stata sottoposta a una pulitura pi leggera, eseguita secondo il protocollo che era stato stabilito durante il precedente restauro. Se volete vedere un interessante video della Pietà Rondanini durante il restauro, cliccate qui .

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti per il momento vi saluta e se ne va a fare una passeggiata sotto la pioggia nemmeno fossi Fred Astaire.

download.jpg

 

 

ttg-logo-final-white-background Click here Book a Michelangelo Tour and receive 5% off with Promo Code MB05AB