Vai al contenuto

Palazzo Medici Riccardi: la casa del Rinascimento

Palazzo Medici Riccardi è a tutti gli effetti la casa del Rinascimento. Fra quelle mura hanno dimorato Cosimo il Vecchio prima e Lorenzo il Magnifico poi. Per un periodo ci vissi anch’io, quando poco più che bimbetto, il Magnifico m’accolse in casa alla stregua di un figlio, per farmi studiare scultura nel Giardino di San Marco.

Potessero parlare, quante storie incredibili racconterebbero le mura di Palazzo Medici Riccardi. Han visto passare davanti a sé i più grandi artisti del tempo come Donatello, Botticelli, Benozzo Gozzoli, Paolo Uccello ma anche letterati e dotti come il Poliziano.

Era il 1444 quando Cosimo il Vecchio commissionò a Michelozzo la realizzazione di un nuovo palazzo in via Larga. Quella sarebbe diventata la casa di famiglia.

Cinquant’anni dopo, nel 1494, ci fu la cacciata dei Medici da Firenze e quel palazzo di recente costruzione, entrò a far parte delle proprietà del governo repubblicano. La la storia si sa, è fatta di corsi e ricorsi. Quando fu eletto al soglio di Pietro papa Leone X de’ Medici, figliolo del Magnifico, la famiglia Medici si riappropriò dei propri averi, palazzo compreso.

Il palazzo iniziava a stare stretto al rampante Cosimo I de Medici. Volle trasferire la sua residenza nel cuore di Firenze, a Palazzo Vecchio.

Sapete come mai il Palazzo de’ Medici porta anche il nome Riccardi? Ebbene, nel 1659 Ferdinando II de’ Medici lo cedette dietro lauto compenso al marchese Gabriello Riccardi che lo ampliò e lo ammodernò secondo il gusto imperante dell’epoca. Ecco perché ci sono delle aggiunte tipicamente barocche.

Il marchese Riccardi commissionò a Luca Giordano il grande affresco con l’Apoteosi dei Medici. La famiglia fino ad allora molto ricca iniziò un declino rapidissimo e alla fine si vide costretta a cedere il palazzo al Demanio: era il 1814.

Fra le opere più belle che si possono vedere a Palazzo Medici Riccardi c’è sicuramente la Cappella dei Magi affrescata da Benozzo Gozzoli fra il 1459 e il 1561.

Mirabile anche il cortile progettato da Michelozzo qualche anno prima, tipicamente rinascimentale.

Insomma, Palazzo Medici Riccardi val bene più di una visita per essere ammirato a tutto tondo. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti.

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: