Vai al contenuto

L’irresistibile fascino della Sibilla Delfica

La Sibilla Delfica è una delle figure più suggestive e affascinanti che affrescai. Basta entrare nella Cappella Sistina e guardare in alto: la sua presenza scenica non passa inosservata. Lo sguardo, la postura e quella sua veste verde avvolta in parte dal mantello celeste e arancione: impossibile non rimanere incantati da questa figura enigmatica.

Chi era la Sibilla Delfica? Un tempo, nella Grecia continentale, si narrava la presenza di una profetessa che dimorava presso il santuario di Delfi: la Pizia. Lei, posseduta dal dio Apollo, prevedeva il futuro. Raccontano della Delfica e delle sue affascinanti premonizioni diversi autori, sia latini che greci.

La Sibilla Delfica fu una delle figure che dipinsi nel primo blocco, terminato nel 1510. Dietro di lei ci sono i due assistenti: uno sorregge un libro e l’altro lo legge. Lei invece svolge il rotolo tenuto sulla sinistra mentre volge il corpo in quella direzione con il braccio sinistro sollevato. Ha uno sguardo sorpreso per metà in luce e per metà in ombra. La sua meravigliaè forse causata dalla venuta di Cristo, predetta anche da lei?

Se aguzzate la vista su una foto scattata a distanza ravvicinata potrete notare una croce incisa nell’intonaco fra i due occhi: mi servì per allinearli bene e per affrescarli in maniera simmetrica.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti

XBF84FK83132-U1040197607579N4E-U1040200877973L5F-388x581@LaStampa-NAZIONALE-kNAC-U1040200877973L5F-640x320@LaStampa.it

The irresistible charm of the Sibyl Delfica

The Sibyl Delfica is one of the most suggestive and fascinating figures that I frescoed. Just enter the Sistine Chapel and look up: its stage presence does not go unnoticed. The look, the posture and that green robe wrapped in part by the blue and orange mantle: impossible not to be enchanted by this enigmatic figure.

Who was the Sibyl Delfica? Once upon a time, in the Greek mainland, the presence of a prophetess who lived near the sanctuary of Delphi was told: the Pythia. She, possessed by the god Apollo, foresaw the future. Different Latin and Greek authors tell of Delfica and her fascinating premonitions.

The Delphic Sibyl was one of the figures I painted in the first block, completed in 1510. Behind her are the two assistants: one holds a book and the other reads it. Instead she holds the roll held to the left as she turns her body in that direction with her left arm raised. He has a look half surprised in light and half in shadow. Is his wonder caused by the coming of Christ, also predicted by her?

If you sharpen the view on a photo taken at close range you will notice a cross engraved in the plaster between the two eyes: it served me to align them well and to fresco them in a symmetrical manner.

Your always Michelangelo Buonarroti with his stories

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Correggio e Parmigianino: due documentari gratis da vedere online

Se oggi pomeriggio piove a dirotto come sta facendo qui da me e non avete altra scelta che rimanere in casa, vi propongo qualcosa di bello da vedere. Da oggi infatti sono disponibili gratis online i due documentari dedicati ai due grandi artisti parmensi dei Cinquecento: Correggio e il Parmigianino.

La Torre del Mangia a Siena

La Torre del Mangia domina il cielo senese con i suoi 88 metri. Ha la stessa altezza del campanile del Duomo e non è certo un caso ma piuttosto l’equivalenza simbolica fra potere politico e potere temporale. È la torre civica del Palazzo Pubblico e fu edificata a partire dal 1338. Ci vollero dieci anni […]

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

3 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: