Vai al contenuto

Il San Matteo e la perfezione abbozzata

Come scrisse il Vasari, il mio San Matteo è la perfezione abbozzata e insegna agli altri scultori il modo di cavar le figure dai marmi senza alterare le proporzioni.

Così abbozzata mostra la sua perfezione et insegna agli scultori in che maniera si cavano le figure de’ marmi senza che vengano storpiate, per poter sempre guadagnare col giudizio, levando del marmo, ed avervi da potersi ritrarre e mutare qualcosa, come accade, se bisognassi.

Così scrisse il Vasari sul San Matteo
Annunci

La commissione del San Matteo

Erano i primi anni del Cinquecento quando l’Opera di Santa Maria del Fiore assieme all’Arte della Lana mi commissionarono 12 sculture da realizzare per Santa Maria del Fiore, il duomo fiorentino. In quel momento Firenze pullulava di grandi talenti ed era economicamente florida: un connubio perfetto per la realizzazione di opere grandiose.

Le dodici sculture avrebbero dovuto raffigurare altrettanti apostoli. I tempi stabiliti da me assieme ai committenti erano di un apostolo all’anno ma fatto sta che iniziai solamente la realizzazione del San Matteo: il primo e l’ultimo a cui misi mano della serie.

Annunci

Il 18 dicembre del 1505 in accordo con i committenti, annullammo il contratto. Ero stato richiamato a Roma da papa Giulio II e non potevo rifiutare un’occasione del genere. Giulio II aveva qualcosa di speciale in serbo per me: la sua grandiosa sepoltura. La commissione degli Apostoli fu così affidata, come riporta il Vasari, a Benedetto da Rovezzano, Andrea Ferrucci, Baccio Bandinelli e Jacopo Sansovino.

Le caratteristiche del San Matteo

Il San Matteo a cui volli dar corpo è un uomo virile, con un corpo potente avvolto in una tunica che lascia però scoperte sia le gambe che le braccia.

Alto 2,16 metri e scolpito nel marmo di Carrara, ha una posa che immediatamente riporta alla mente di quella del Laocoonte, al cui ritrovamento ebbi modo di assistere.

Il piede sinistro poggia sopra un rialzo a forma di cubo. Come un po’ tutte le mie figure dipinte, disegnate e scolpite, anche questa è messa in moto da un movimento contrapposto.

Annunci

Raffaello non perse l’occasione di studiare da vicino questo mio lavoro e di copiare la posa per dipingere in un secondo momento nella Deposizione Baglioni, oggi alla Galleria Borghese.

Le collocazioni nel corso dei secoli

Fino al 1836, il San Matteo rimase presso i locali di Santa Maria del Fiore poi fu spostato alla Galleria dell’Accademia per arricchire il corridoio dei Prigioni che porta direttamente alla Tribuna del David.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Lui, il David. Lo trovate qua https://amzn.to/3Hwr0ks

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Se avete una manciata di minuti a disposizione e volete dedicarvi a qualcosa di bello, vi propongo questo interessante documentario dal titolo “Le storie di San Francesco di Giotto”..

  • Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”… 🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: