Vai al contenuto

Nessuno ha mai lavorato il marmo come me, né prima, né dopo

Nessun scultore ha mai eguagliato la mia tecnica esecutiva. Nessuno ha mai azzardato tanto adoperando le gradine fino alla pelle dell’opera rischiando di rovinarla a ogni colpo di martello.

Pensate ai più grandi scultori di tutti i tempi come il Bernini o il Canova tanto per citare un paio di posteri miei: nemmeno loro con tutta la loro maestria osarono tanto sebbene avrebbero potuto imparare dalla strada che apersi secoli prima.

Annunci

Non ho mai appiattito i volumi con la raspa spegnendo la lucentezza del marmo. Volevo ardentemente che le mie opere vibrassero e per ottenere questo effetto sorprendente non feci mai fatto uso di nient’altro che calcagnuoli, scalpelli, subbie, gradine e sporadicamente del trapano ad arco.

Non mi servivano né raspe né altri strumenti utili per rimuovere gli ultimi residui di marmo prima di passare dove occorreva alla levigatura. Ben sapevo calibrare la forza e non rischiavo di assestare un colpo dato male, rovinando così parte dell’opera.

Annunci

Immaginatevi solo per un istante cosa significhi continuare a lavorare di scalpello fino all’ultimo sul lavoro quasi finito. Basta pochissimo per rimuovere più del dovuto e non è che poi si può apporre una toppa di marmo su un brutto segno lasciato sopra un volto, un braccio o un panneggio. Il marmo è marmo.

Eppure lavorando in questo modo azzardato per chiunque ma non per me, riuscivo a ottenere passaggi rapidi dal concavo al convesso e cambi di volumi repentini. Tutti dettagli che hanno contribuito a rendere le mie opere vive, vibranti d’emozione e mai statiche.

Annunci

Solo lavorando con le gradine fino alla pelle delle opere si ottiene questo effetto senza di fatto spegnere la lucentezza del marmo.

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

I ritratti dei figli dell’Urbino

🇮🇹Non amavo fare ritratti dal vero ma in tutta la mia produzione artistica ce ne sono eccome come ad esempio i due disegni che ritraggono i figli dell’Urbino che fu al mio fianco per 25 anni consecutivi…
🇬🇧I did not like to take portraits from life but in all my artistic production there is indeed such as the two drawings that portray the children of Urbino who was by my side for 25 consecutive years…

Le rare foto del David originale in Piazza della Signoria

🇮🇹Scartabellando un po’ in qua e in là sono riuscito a scovare foto assai rare del David originale ancora in Piazza della Signoria, prima del trasloco verso la Galleria dell’Accademia…
🇬🇧Searching a bit everywhere I managed to find very rare photos of the original David still in Piazza della Signoria, before moving to the Accademia Gallery…

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: