Vai al contenuto
Annunci

Col tuo sangue l’alme purghi e sani

   Non più per altro da me stesso togli
l’amor, gli affetti perigliosi e vani,
che per fortuna avversa o casi strani,
ond’e’ tuo amici dal mondo disciogli,
    Signor mie car, tu sol che vesti e spogli,
e col tuo sangue l’alme purghi e sani
da l’infinite colpe e moti umani,
. . . . . . . . . . . .

Questi sono gli ultimi versi che scrissi o perlomeno gli ultimi che vennero inseriti nella pubblicazione delle mie liriche. Un sonetto incompleto come incompleta pare la vita che alla fine dei giorni ci scorre via di mano.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

13423790_1001577783224518_6181816601236762239_n.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: