Vai al contenuto

Le due facce della Pietà Rondanini

Non è dato sapere quando misi mano per la prima volta alla Pietà Rondanini ma è nota l’ultima volta che ci lavorai: pochi giorni prima di passare a miglior vita, con le ultime forze che avevo in corpo, armato di subbia e martello continuavo a dar forma a quel marmo.

Daniele da Volterra, nella lettera scritta l’11 di giugno del 1564 al mi nipote Lionardo Buonarroti, annotava: “Io non mi ricordo se in tutto quello scritto io messi chome Michelagnolo lavorò tutto il sabbato della domenicha di carnovale, e llavorò in piedi, subbiando sopra quel corpo della Pietà”

Annunci

Sia il Vasari nella prima edizione delle Vite del 1550 né il Condivi nella mia biografia del 1553 fanno menzione di quest’opera. Probabilmente iniziai a lavorare al rocchio di colonna per ricavarne la Pietà più estrema a partire dal 1561 o probabilmente poco prima.

Fatto sta che viene citata brevemente dal Vasari nell’edizione Giuntina delle Vite del 1568 in questi termini: “…fu necessario trovar qualcosa poi di marmo, perché e’ potessi ogni giorno passar tempo scarpellando; e fu messo un altro pezzo di marmo dove era stato già abbozzato un’altra Pietà, varia da quella, molto minore…”.

Annunci

La Pietà Rondanini di fatto ancora mostra il passaggio fra due differenti progetti. Il primo progetto probabilmente prevedeva la presenza di una figura o forse due a sorreggere il Cristo morto con un corpo vigoroso.

Il secondo progetto invece ha una sola figura a reggere il Cristo che ormai presenta un corpo assai provato dalla tragedia subita, emaciato e privo di vigore. Per assottigliare il primo corpo del Salvatore più vigoroso, iniziai a lavorare sul busto con forza lasciando visibili tutt’oggi dei segni profondi paralleli.

Annunci

La figura che abbraccia il Cristo è la Madre e della vecchia opera trasformata nella seconda durante la lavorazione, rimane un braccio in più staccato dal resto del corpo del Cristo e un volto scolpito nel velo della Vergine.

Questa figura potrebbe essere la Madonna stessa oppure una terza presenza: il Nicodemo.

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social

A proposito, se volete sapere come fece ad arrivare fino a Milano la Pietà Rondanini, ve ne ho parlato nel dettaglio QUA.

The two faces of the Rondanini Pietà

It is not known when I first put my hand to the Rondanini Pietà but it is known the last time I worked on it: a few days before passing away, with the last strength I had in my body, armed with a hammer and subbia, I continued to give shape to that marble.

Daniele da Volterra, in the letter written on 11 June 1564 to my nephew Lionardo Buonarroti, noted: “I don’t remember if in everything I wrote I also noted that Michelagnolo worked all Saturday and Sunday of Carnival. He worked standing up using the subbia on the body of that Pietà “

Annunci

Both Vasari in the first edition of the Lives of 1550 and Condivi in ​​my biography of 1553 mention this work. I probably began to work on the column rock to obtain the most extreme Pietà starting in 1561 or probably shortly before.

The fact is that it is briefly quoted by Vasari in the Giuntina edition of the Lives of 1568 in these terms: “… it was necessary to find something in marble so that he could spend time chiselling every day. Another piece of marble was placed where another Pietà had already been sketched, different from the one, much smaller … “.

Annunci

The Pietà Rondanini in fact still shows the transition between two different projects. The first project probably involved the presence of a figure or perhaps two to support the dead Christ with a vigorous body.

The second project, on the other hand, has a single figure supporting Christ who now presents a body much tried by the tragedy suffered, emaciated and devoid of vigor. To thin the first body of the more vigorous Savior, I began to work strongly on the torso, leaving deep parallel marks visible today.

Annunci

The figure that embraces Christ is the Mother and of the old work transformed into the second one during processing, there remains an extra arm detached from the rest of the body of Christ and a face carved in the veil of the Virgin.

This figure could be the Madonna herself or a third presence: Nicodemus.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks

By the way, if you want to know how the Pietà Rondanini got to Milan, I have talked about it in detail HERE.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Le storie di San Francesco di Giotto nel documentario di Zeffirelli

    Se avete una manciata di minuti a disposizione e volete dedicarvi a qualcosa di bello, vi propongo questo interessante documentario dal titolo “Le storie di San Francesco di Giotto”..

  • Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    Io Canova: la nuova mostra dedicata al genio europeo

    🇮🇹In occasione dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova, i Musei Civici di Bassano del Grappa ospitano una grande mostra a lui dedicata: “Io Canova, genio europeo”… 🇬🇧On the occasion of the 200th anniversary of Antonio Canova’s death, the Civic Museums of Bassano del Grappa are hosting a large exhibition dedicated to him: “Io Canova, European genius”…

  • Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    Quando si pensò di mettere il David nella Cappella dei Principi

    🇮🇹Sapete che ci fu un momento in cui il David rischiò di essere posto al centro della Cappella dei Principi? Uno smacco per me e pure per i Medici… vi racconto quell’incredibile storia 🇬🇧Do you know that there was a moment when the David risked being placed in the center of the Chapel of the Princes? A setback for me and also for the Medici … I’ll tell you that incredible story

Annunci

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: