Vai al contenuto
Annunci

Apre al pubblico la Scala Santa restaurata, con VIDEO

Riapre al pubblico la Scala Santa a Roma dopo il recente restauro. I fedeli e i visitatori potranno salire i 28 gradini di marmo che per due mesi rimarranno senza copertura lignea, realizzata nel 1732 per ordine di papa Innocenzo XIII per proteggerla dal logorio causato dai fedeli che la salgono in ginocchio.

Leggenda vuole che siano gli stessi gradini che Cristo salì il giorno della sua condanna a morte, per andare da Pilato. La scalinata venne portata nel 326 fino a Roma da Sant’Elena, la mamma dell’imperatore Costantino che l’avrebbe fatta smontare direttamente dal palazzo di Pilato, nella città di Gerusalemme.

La scala venne poi donata a Papa Silvestro I che la fece sistemare laddove c’era l’antica residenza papale ovvero San Giovanni in Laterano. fu solo Sisto V però a far edificare la costruzione di un luogo sacro che potessevalorizzare al meglio la preziosa reliquia. Domenico Fontana si occupò dei lavori e decise di far mettere i gradini dove già c’era il cosiddetto Sancta Sanctorum dove a quel tempo c’era la cappella privata dei papi.

Secondo una tradizione nata in epoca medievale, probabilmente intorno al 1450, si narra che il trasporto dei 28 gradini, avvenne di notte. La luce delle torce rischiarava l’aria mentre le persone che seguivano il corteo pregavano intonando salmi. Per evitare che i grandini potessero essere calpestati dagli operai che li montavano, vennero sistemati procedendo dall’alto verso il basso.

Il restauro degli affreschi della Scala Santa è stato reso possibile con il supporto economico da parte dei Patrons of the Arts in the Vatican Museum. Non solo sono stati restaurati gli affreschi ma è stata rimossa anche la copertura che da qualche secolo proteggeva il marmo della gradinata. Al di sotto della protezione, oltre a uno spesso strato di polvere, sono stati rinvenuti bigliettini e ovvetti votivi lasciati dai fedeli. Nel video potrete vedere la Scala Santa appena restaurata e ascoltare l’intervista fatta alla restauratrice Francesca Cencia.

Vi ricordo che potrete vedere la Scala Santa priva di copertura fino al giorno della Pentecoste, ovvero il 9 giugno 2019. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

The Scala Santa opens to the public after the restoration, with VIDEO

The Scala Santa in Rome reopens to the public after its recent restoration. The faithful and visitors will be able to climb the 28 marble steps which for two months will remain without wooden covering, built in 1732 by order of Pope Innocent XIII to protect it from the wear and tear caused by the faithful who climb it on its knees.

Legend has it that the same steps that Christ ascended on the day of his death sentence, to go to Pilate. The staircase was brought to Rome in 326 by Sant’Elena, the mother of the emperor Constantine who would have had it dismantled directly from the palace of Pilate, in the city of Jerusalem.

The staircase was then donated to Pope Sylvester I who had it placed where there was the ancient papal residence or San Giovanni in Laterano. it was only Sixtus V, however, who had the construction of a sacred site built that could best enhance the precious relic. Domenico Fontana took care of the work and decided to put the steps where there was already the so-called Sancta Sanctorum where at that time there was the private chapel of the popes.

According to a tradition born in the Middle Ages, probably around 1450, it is said that the transport of the 28 steps took place at night. The torchlight lit up the air as the people following the procession prayed intoning psalms. To prevent the hailstones from being stepped on by the workers who assembled them, they were set up from the top down.

The restoration of the frescoes of the Scala Santa has been made possible with the financial support of the Patrons of the Arts in the Vatican Museum. Not only were the frescoes restored, but the roof that had protected the marble of the steps for some centuries was also removed. Below the protection, in addition to a thick layer of dust, there were found votive notes and cards left by the faithful. In the video you can see the recently restored Scala Santa and listen to the interview with the restorer Francesca Cencia.

I remind you that you will be able to see the Scala Santa without cover until the day of Pentecost, that is June 9, 2019. Your always Michelangelo Buonarroti

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: