Skip to content
Annunci

Ponte Vecchio

Chissà quanta gente ha calpestato la pietra serena che ricopre Ponte Vecchio da quanto è stato costruito a oggi. Lo attraversò l’illustre Dante con i suoi alti pensieri e i poveracci senza casa nè quattrini. Lo attraversò Lionardo alla ricerca di volti da studiare e cani, gatti e cavalli con la soma. Lo attraversai anch’io chissà quante volte, non ricordo più. Pure gente poco raccomandabile vi posò sopra i suoi stivali sporchi di sangue e in mente chissà quanti pensieri malsani.

Son tanti anni che Ponte Vecchio sta li a farsi calpestare da tutti. E’ impregnato di storia e di storie, umori e degli stati d’animo di tutti coloro che da lì si son sporti per guardare l’Arno in tempi di magra e di piena. Se potesse parlare chissà quante cose perdute per sempre potrebbe raccontarci.

Ha origini antiche il ponte simbolo di Firenze. Altro che ponte di Brooklyn o Golden Gate: noi c’abbiamo il nostro Ponte Vecchio. Nel corso del tempo è stato spostato e riedificato dopo tutte le volte che l’Arno in piena lo tracinava via.

Pare che il primo fosse stato realizzato nella metà del I secolo avanti Cristo, un po’ più a monte di quello che vedete oggi e per meglio reggere alle piene era stato posizionato obliquamente rispetto alla corrente delle acque.

L’attuale Ponte Vecchio è opera di Taddeo Gaddi e risale al 1345. Solo un par di secoli dopo, nel 1565, Cosimo I commissionò al Vasari la progettazione del lungo corridoio che da Palazzo Vecchio arriva a Palazzo Pitti attraversando tutta la città passando anche sopra i negozi dei macellai sopra Ponte Vecchio.

Per questioni di decoro i macellai poco dopo furono fatti sgomberare da lì e dovettero trovarsi un altro luogo per svolgere il loro lavoro. Le botteghe, per ordine di Ferdinando I, a partire dal 1539 furono occupate da raffinati orefici. Tutt’oggi su Ponte Vecchio ci sono le botteghe orafe che continuano a realizzare e vendere i loro preziosi.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti che oggi v’ha voluto raccontare un pezzettino della sua Firenze

 

florence-hotel-1.jpg

Annunci

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: