Vai al contenuto

Il lato nascosto delle opere

Ci sono opere visibili a tutto tondo e altre che realizzai per essere guardate da una o più prospettive ma che conservano un lato nascosto nient’affatto trascurabile.

Mentre il David lo scolpii palesemente per essere ammirato da ogni punto di vista così come il Bacco, altre opere offrono uno scorcio obbligato. E’ il caso della Pietà Vaticana e di tutte le sculture che da secoli decorano la Sagrestia Nuova della Basilica di San Lorenzo.

Il lato nascosto di Lorenzo de’ Medici duca d’Urbino
Annunci

Il lato nascosto delle mie sculture però non è mai banale o scontato e talvolta riserva audaci sorprese e raffinati dettagli. Per esempio la schiena di Giuliano de’ Medici duca di Nemours rivela un pettorale accuratamente scolpito con un mascherone ricco di dettagli.

Perché curai così tanto la parte retrostante se poi non si sarebbe potuta comunque vedere? Chissà…

Il retro di Giuliano de’ Medici duca di Nemours
Annunci

Le foto che vedete del retro delle sculture presenti nella Sagrestia Nuova furono scattate in un particolare momento ovvero quando vennero smontate dai sepolcri e dalle nicchie per essere nascoste nella Villa di Torre a Cona per evitare potessero subire danni in caso di bombardamenti o impietosi trafugamenti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il lato nascosto dell’Aurora
Annunci

Il retro del Mosè conserva ancora parte della fascia che aveva all’altezza della vita e che compariva anche sul davanti quando ancora non avevo stravolto la sua posizione pensata in un primo momento. Altra storia si nasconde nel lato nascosto della Sibilla posizionata nella nicchia in alto della Tomba di Giulio II.

Quella scultura lì mica l’avevo pensata per essere collocata all’interno di una nicchia. Ha una schiena particolarmente curata e ricca di dettagli. La Sibilla avrebbe dovuto essere posizionata nel secondo registro del progetto confermato nel secondo contratto per la Tomba di Giulio II, in alto a sinistra. In quella posizione sarebbe stata vista parzialmente anche da dietro: ecco perché tanta attenzione nel rifinire i dettagli della sua schiena.

Per collocare nella nicchia l’opera fu necessario mutilarla successivamente nella zona del mantello che copre la gamba destra.

Il lato nascosto della Madonna di Bruges
Annunci

Assai interessante è anche il lato nascosto della Madonna di Bruges che rimane costantemente celato alla vista dalla nicchia di marmo nero del Belgio che la contiene. Si vede bene il mantello drappeggiato che copre la veste che ha una serie di pieghe nella parte più alta.

Il velo che le copre il capo termina all’altezza delle spalle mentre la roccia su cui siede la lavorai con cura.

Il retro della Pietà Vaticana
Annunci

Purtroppo anche la parte retrostante della Pietà Vaticana rimane nascosta alla vista. Vero è che non la realizzai per essere vista dagli osservatori tanto che l’opera avrebbe dovuto essere collocata sopra l’altare di Santa Petronilla della Basilica Costantiniana di San Pietro ma ciò non toglie che anche vedere la roccia scabra su cui siede la Vergine abbia il suo fascino.

Ancora si leggono i segni di subbia e scalpello che ci lasciai che contrastano fortemente con la finitezza dell’opera.

Il retro della Pietà Vaticana
Annunci

Insomma, il lato nascosto delle opere conserva dettagli non trascurabili ed è sempre emozionante riuscire a vederlo seppure in foto più o meno datate.

Il retro di Giuliano de’ Medici duca di Nemours
Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Il capo di Lorenzo de’ Medici
Annunci

The hidden side of the works

There are works visible in the round and others that I created to be looked at from one or more perspectives but which retain a hidden side that is by no means negligible.

While David clearly sculpted it to be admired from every point of view as well as Bacchus, other works offer an obligatory glimpse. This is the case of the Vatican Pietà and of all the sculptures that for centuries have decorated the New Sacristy of the Basilica of San Lorenzo.

Il retro del Giorno
Annunci

The hidden side of my sculptures, however, is never banal or obvious and sometimes reserves bold surprises and refined details. For example, the back of Giuliano de ‘Medici Duke of Nemours reveals a carefully sculpted pectoral with a mask full of details.

Why did I care so much about the rear part if it couldn’t have been seen anyway? Maybe…

The photos you see of the back of the sculptures in the New Sacristy were taken at a particular moment, that is when they were removed from the tombs and niches to be hidden in the Villa di Torre a Cona to avoid being damaged in case of bombing or merciless theft during the Second World War.

The back of Moses still retains part of the band that it had at waist level and which also appeared on the front when I had not yet distorted its initial position. Another story is hidden in the hidden side of the Sibyl positioned in the niche at the top of the Tomb of Julius II.

Il retro del Bruto
Annunci

I hadn’t thought of that sculpture there to be placed inside a niche. It has a particularly well-finished back full of details. The Sibyl should have been placed in the second register of the project confirmed in the second contract for the Tomb of Julius II, top left. In that position she would also have been partially seen from behind: that’s why so much attention was paid to refining the details of her back.

To place the work in the niche it was necessary to mutilate it later in the area of ​​the mantle that covers the right leg.

Very interesting is also the hidden side of the Madonna of Bruges which remains constantly hidden from view by the black Belgian marble niche that contains it. You can clearly see the draped cloak that covers the robe which has a series of folds at the top.

Il retro del Giorno
Annunci

The veil that covers her head ends at the height of her shoulders while I worked the rock on which she sits with care.

Unfortunately, even the rear part of the Vatican Pietà remains hidden from view. It is true that I did not make it to be seen by observers so much so that the work should have been placed on the altar of Santa Petronilla of the Constantinian Basilica of St. Peter but this does not mean that even seeing the rough rock on which the Virgin sits has the its charm.

Il retro dell’Angelo Reggicandelabro
Annunci

You can still see the signs of the subbia and chisel that I left, which strongly contrast with the finiteness of the work.

In short, the hidden side of the works retains non-negligible details and it is always exciting to be able to see it even in more or less dated photos.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • Rembrandt ritrovato? L’Adorazione dei Magi a Palazzo Medici Riccardi

    Rembrandt ritrovato? L’Adorazione dei Magi a Palazzo Medici Riccardi

    🇮🇹Il prezioso dipinto che raffigura L’Adorazione dei Magi sarà esposto a Palazzo Medici Riccardi dall’8 dicembre 2022 al 29 gennaio 2023. Un capolavoro di Rembrandt dato per perduto che torna alla luce? 🇬🇧The precious painting depicting The Adoration of the Magi will be exhibited at Palazzo Medici Riccardi from 8 December 2022 to 29 January 2023. A lost masterpiece by Rembrandt that comes back to light?

  • Le Opere del Natale: l’Adorazione dei Pastori di George de La Tour

    Le Opere del Natale: l’Adorazione dei Pastori di George de La Tour

    🇮🇹L’Opera del Natale che vi propongo oggi è l’Adorazione dei Pastori dipinta a olio su tela da Georges de La Tour nel 1644… 🇬🇧The Christmas Work that I propose to you today is the Adoration of the Shepherds painted in oil on canvas by Georges de La Tour in 1644…

  • Infiltrazioni di acqua nella Sala Regia dei Palazzi Apostolici

    Infiltrazioni di acqua nella Sala Regia dei Palazzi Apostolici

    🇮🇹Le copiose piogge degli ultimi giorni hanno provocato importanti infiltrazioni di acqua nella Sala Regia dei Palazzi Apostolici… 🇬🇧The copious rains of the last few days have caused important infiltrations of water into the Sala Regia of the Apostolic Palaces…

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: