Vai al contenuto

Il David di Donatello

Del David di Donatello il Vasari scrisse che fu realizzato con una maniera “anticamente moderna e modernamente antica”. Il suo David in bronzo è un ragazzino imberbe proprio come viene descritto nella Bibbia.

Mentre io preferii raffigurarlo nell’attimo prima dello scontro, Donatello si rifece all’iconografia classica che lo vede già vincitore con la testa di Golia ai piedi.

Annunci

L’opera fu commissionata a Donatello da Cosimo de’ Medici attorno al 1440 per la cosiddetta casa vecchia ovvero quello che oggi è Palazzo Medici Riccardi. La scultura fu posizionata sopra un alto piedistallo di marmi policromi decorato con arpie, foglie e realizzato da Desiderio da Settignano. Al tempo si trovava al centro della Sala degli Uomini Famosi, affrescata da Bicci di Lorenzo.

Purtroppo questo ciclo pittorico è andato perduto. La sala aveva un ruolo importante di rappresentanza per la famiglia Medici.

Qualche anno dopo il David fu spostato nel cortile come viene annotato nella prima menzione documentaria dell’opera, risalente al 1449. La scultura viene notata proprio lì durante le importanti celebrazioni delle nozze fra Lorenzo il Magnifico e Clarice Orsini.

Annunci

Il fatto che il David dovesse essere visto dal basso è confermato dal fatto che dopo la fusione, le parti non visibili da terra non fossero state rinettate scrupolosamente.

La fusione fu realizzata in otto differenti pezzi: il cappello, il capo, il corpo fino alle ginocchia, l’elsa della spada con tanto di mano destra, la lama della spada, la testa di Golia, la ghirlanda d’alloro posizionata all’altezza dei piedi e il collo del David.

Annunci

Purtroppo nel corso dei secoli è andato perduto il pennacchio che il futuro re d’Israele sfoggiava sul cappello.

Alla stregua di tutti gli altri David rinascimentali realizzati in quel di Firenze, anche questo aveva una chiara simbologia: la raffigurazione della fiducia nelle capacità umane attraverso la fiducia in Dio.

Se guardate bene l’opera, non vi sfuggirà il fatto che abbia il cappello cinto con una corona di mirto. E’ la stessa corona che in epoca greca prima e romana poi alludeva all’eroismo in tempo di guerra e alla gloria eterna.

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Donatello’s David

Vasari wrote of Donatello’s David that it was made with an “ancient modern and modern ancient” way. His bronze David is a beardless boy just as he is described in the Bible.

While I preferred to depict him in the moment before the battle, Donatello went back to the classic iconography that already sees him as the winner with the head of Goliath at his feet.

The work was commissioned from Donatello by Cosimo de ‘Medici around 1440 for the so-called old house or what is now Palazzo Medici Riccardi. The sculpture was placed on a high pedestal of polychrome marble decorated with harpies, leaves and made by Desiderio da Settignano. At the time it was in the center of the Hall of Famous Men, frescoed by Bicci di Lorenzo.

Annunci

Unfortunately this pictorial cycle has been lost. The room had an important representative role for the Medici family.

A few years later the David was moved to the courtyard as noted in the first documentary mention of the work, dating back to 1449. The sculpture is noticed right there during the important wedding celebrations between Lorenzo the Magnificent and Clarice Orsini.

The fact that the David had to be seen from below is confirmed by the fact that after the merger, the parts not visible from the ground were not scrupulously reworked.

Annunci

The fusion was made in eight different pieces: the hat, the head, the body up to the knees, the hilt of the sword with a lot of right hand, the blade of the sword, the head of Goliath, the laurel wreath positioned at the height of the feet and the neck of the David.

Unfortunately, over the centuries the plume that the future king of Israel wore on his hat has been lost.

Like all the other Renaissance David made in Florence, this one too had a clear symbolism: the representation of trust in human abilities through trust in God.

Il David di Donatello prima del 1886, esposto nell’attuale Sala della Scultura Medievale

If you look closely at the work, you will not miss the fact that it has a hat encircled with a myrtle crown. It is the same crown that in Greek and Roman times alluded to heroism in wartime and to eternal glory.

For the moment, your Michelangelo Buonarroti greets you by giving you an appointment at the next posts and on social networks.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

  • La Madonna del Latte del Rossellino che nessuno guarda…o quasi

    🇮🇹Proprio davanti alla mia tomba monumentale, nella Basilica di Santa Croce, c’è un’opera straordinaria di Antonio Rosellino che in pochi ahimè degnano d’uno sguardo: è la Madonna del Latte. Do you know who it was carved for? 🇬🇧Right in front of my monumental tomb, in the Basilica of Santa Croce, there is an extraordinary work by Antonio Rosellino which, alas, few deserve a glance: it is the Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

  • Christie’s: battuto all’asta per 23milioni di Euro il mio disegno giovanile

    🇮🇹Oggi pomeriggio è stato battuto all’asta da Christie’s a Parigi il mio disegno giovanile inedito che realizzai probabilmente quando me ne andavo spesso a studiare dal vero i superbi affreschi di Masaccio e Masolino nella Cappella Brancacci. 🇬🇧This afternoon, my unpublished early drawing was auctioned at Christie’s in Paris, which I probably created when I often went to study the superb frescoes by Masaccio and Masolino in the Brancacci Chapel from life.

  • Premio Friends of Florence 2022: assegnato a Nathalie Ravanel per restaurare 119 dipinti

    🇮🇹La VI edizione del prestigioso Premio Friends of Florence è stato assegnata oggi a Nathalie Ravanel per il restauro della collezione di 119 dipinti su pith paper del Museo Stibbert di Firenze. 🇬🇧The VI edition of the prestigious Friends of Florence Prize was awarded today to Nathalie Ravanel for the restoration of the collection of 119 paintings on pith paper of the Stibbert Museum in Florence.

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: