Vai al contenuto

Fontana dei Dioscuri in piazza del Quirinale

Il Palazzo del Quirinale fu fatto edificare da papa Gregorio XIII: voleva per sé e la sua corte una sontuosa residenza estiva. Affidò la sua idea nelle mani dell’architetto Ottavio Mascarino che superò le sue aspettative.

Un palazzo di quelle dimensioni e soprattutto concepito come palazzo papale, non poteva certo essere sprovvisto di una piazza degna di questo nome e di una bella fontana. Così, qualche anni dopo, papa Sisto V Peretti incaricò Domenico Fontana di sistemare la zona.

Annunci

Così Fontana a partire dal 1586 dapprima restaurò il Dioscuri, Castore e Polluce, che già si trovavano sul Colle del Quirinale da tempi remoti e pare provenissero dalle Terme di Costantino. Preferì spostarle verso il centro della piazza mettendole sulla direzione di Strada Pia, ovvero l’attuale asse di Via del Quirinale e Via XX Settembre che arriva fino a Porta Pia, un mio progetto.

Ai piedi dei due gemelli, figli della Leda e di Giove che per sedurla s’era trasformato in un cigno, fu posta una vasca sormontata da un pilastro atto a sorreggere un catino più piccolo dal quale sgorgava l’Acqua Felice.

Foto La Repubblica

Papa Pio VI Braschi volle cambiare ancora una volta l’assetto del complesso dei Dioscuri e della fontana. Nel 1786 fece innalzare un obelisco in granito fra Castore e Polluce, proveniente dal Mausoleo di Augusto in Campo Marzio.

Già decenni prima era stata fatta rimuovere la fontana in vista di un nuovo riassetto. Si dovette attendere papa Pio VII Chiaramonti nel 1818 per vedere di nuovo una fontana realizzata con un grande catino di granito grigio prelevato dal Foro Romano. Fu sistemato sopra un basamento secondo il progetto di Raffaele Stern: lo stesso architetto che progettò il Braccio Nuovo del Museo Chiaramonti (Musei Vaticani) e si fece carico del restauro del Colosseo.

Annunci

Per il momento il vostro Michelangelo Buonarroti vi saluta dandovi appuntamento ai prossimi post e sui social.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Quando diventai maggiorenne

Essere maggiorenni ai tempi miei era una questione molto diversa da quella dei vostri tempi. Era il momento in cui i figlioli si potevano emancipare dal padre ottenendo la piena indipendenza giuridica.

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: