Vai al contenuto

La mia firma sullo Schiavo Atlante

Lo Schiavo Atlante è uno dei quattro prigioni disposti lungo il corridoio della Galleria dell’Accademia che porta direttamente alla Tribuna del David.

Come gli altri prigioni la figura sembra intrappolata nel marmo grezzo: si divincola quasi volesse liberarsi da quella situazione. Perché li lasciai così? Apriti cielo… si potrebbe aprire un dibattito lungo mesi, anni o secoli ma la questione rimarrebbe irrisolta.

Spesso la soluzione agli enigmi che sembrano più difficili però ce l’abbiamo sotto il naso ma sembra talmente semplice che è la prima a essere data per inesatta. E semplicemente li lasciai così, come abbandonai altre opere non portate a termine, perché mi mancò il tempo?

Annunci

Lo Schiavo Atlante rispetto agli altri ha qualcosa in più di molto prezioso. Avete idea di cosa si tratti? Ebbene, sulla sommità della scultura, sulla parte non ancora sbozzata, ci sono dei simboli che ci scalpellai sopra quando il blocco ancora era in cava.

Ci sono i tre cerchi intrecciati a indicare che il blocco stava per me, la lettera L del nome Leone ovvero il capo cava e una sorta di vascello molto stilizzato.

Il sempre vostro Michelangelo con i suoi racconti

My signature above the Atlas Slave

The Slave Atlas is one of the four prisons arranged along the corridor of the Galleria dell’Accademia which leads directly to the Tribuna del David.

Like the other prisons, the figure seems to be trapped in the raw marble: it struggles as if to free itself from that situation. Why did I leave them like this? Open up the sky … a debate could open up for months, years or centuries but the question would remain unresolved.

Often the solution to puzzles that seem more difficult, however, we have under our noses but it seems so simple that it is the first to be given as inaccurate. And I simply left them like this, as I abandoned other works not completed, why did I lack the time?

The Slave Atlas with respect to the others has something more than very precious. Do you have any idea what it is? Well, on the top of the sculpture, on the not yet rough-hewn part, there are some symbols that chiseled over it when the block was still in the quarry.

There are three intertwined circles indicating that the block was for me, the letter L of the name Leone or the hollow head and a sort of very stylized vessel.

Always your Michelangelo with his stories

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

21 maggio 1972: l’album fotografico a 50 anni dall’attentato alla Pietà Vaticana

🇮🇹Sono ormai trascorsi esattamente cinquant’anni da quando il trentaquattrenne australiano Lazlo Toth inveì con una mazzetta sopra la Pietà Vaticana e per l’occasione voglio proporvi alcune delle immagini più significative di quel momento ma non solo…
🇬🇧 Exactly fifty years have now passed since the thirty-four-year-old Australian Lazlo Toth railed with a bribe over the Vatican Pietà and for the occasion I want to offer you some of the most significant images of that moment but not only …

La malinconia che pervade le opere mie

🇮🇹Avete mai fatto caso a quella malinconia che pare pervadere l’intimo di molte mie opere? Molti disegni, sculture e affreschi hanno volti permeati da uno stato d’animo di vaga tristezza.
🇬🇧Have you ever noticed that melancholy that seems to pervade the depths of many of my works? Many drawings, sculptures and frescoes have faces permeated with a mood of vague sadness.

La Madonna del Latte del Rossellino che nessuno guarda…o quasi

🇮🇹Proprio davanti alla mia tomba monumentale, nella Basilica di Santa Croce, c’è un’opera straordinaria di Antonio Rosellino che in pochi ahimè degnano d’uno sguardo: è la Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

🇬🇧Right in front of my monumental tomb, in the Basilica of Santa Croce, there is an extraordinary work by Antonio Rosellino which, alas, few deserve a glance: it is the Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: