Skip to content
Annunci

Le complesse decorazioni della cupola mia

Il progetto della doppia cupola della Basilica di San Pietro è mio. Certo, della Porta e Fontana per un problema di stabilità modificiarono la parte esterna ma la quella visibile  dall’interno della basilica è ancora la mia.

42 metri di diametro e una decorazione a mosaico straordinaria. Beh, con la decorazione io non c’entro nulla ma è comunque di pregevole fattura. Ci vollero quindici anni di duro lavoro per rivestirla tutta e non mancarono certo le difficoltà. Lavorare arrampicandosi sulle impalcature a oltre cento metri di altezza nel Seicento non era mica una cosa facile.

Quei mosaicisti non solo erano dotati di un innato senso di equilibrio, necessario per salvarsi la pelle, ma erano pure bravi artigiani. La decorazione della cupola venne commissionata da papa clemente VIII ma i lavori si conclusero sotto il successivo pintificato di Paolo V.

Non fu facile adattare il mosaico alla curvatura e nemmeno agli spicchi formati dai costoloni che avevo progettato. Capite bene che creare un disegno unico non era possibile e c’era da studiare qualcosa che potesse essere suddifiso in tanti settori differenti.

cupola_4.jpg

Fu il Cavalier d’Arpino, noto alle cronache per essere stato in qualche modo il maestro del Caravaggio, a progettare la decorazione. Nelle lunette della base ci sono raffigurati sedici vescovi e patriarchi, immediatamente sopra compaiono la Vergine Madre, Cristo, San Giovanni e i dodici Apostoli. A seguire vennero realizzati i mosaici di quatrto ordini di angeli con tanto di cherubini e serafini. La base della lanterna è decorata da un cerchio blu pieno di stelle e al centro della lanerna si vede l’immagine di Dio.

Notare dal basso tutti questi dettagli è un’impresa non difficile ma impossibile. I dettagli si posson notare solo su foto scattate a distanza ravvicinata. I mosaici visti dal pavimento, a 100 metri di distanza, divengono un tutt’uno indistinguibile.

Ecco, se questa complessa decorazione a mosaico, ricca di oro, fosse stata realizzata mentre ancora ero in vita credo che mi sarei parecchio alterato. Detestavo l’utilizzo a profusione dell’oro, lo sfarzo e l’ostentazione esagerata di una chiesa sempre più distante dalle persone e sempre più incline a pensare a mostrare il proprio potere, la propria supremazia.

Se volete leggere tutta la storia completa della doppia cupola della basilica di San Pietro, leggete QUA.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti quotidiano o quasi.

17078.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: