Il dio fluviale

Se siete andati a casa mia a Firenze, in via Ghibellina, sicuramente avrete notato la presenza di un dio fluviale che realizzai qualche annetto fa. Si tratta di un modello scultoreo di un metro e ottanta che plasmai con della stoppa, del legno, un popoino di lana e dell’argilla. E’ l’unico modello a grandezza naturale fatto da me che è arrivato fino ai tempi vostri.

Si vede che né le tarme né lo scorrere dei secoli hanno avuto l’ardire di disintegrare poco a poco tanta bellezza. A dire il vero qualche pezzo s’è perso negli anni ma pazienza, è lo scotto che alcune opere devono pagare per essere guardate anche dai posteri.

Purtroppo non ebbi abbastanza tempo a disposizione per trasformare il dio fluviale in una scultura di marmo di Carrara. L’avrei inserita all’interno della Sagrestia Nuova, nel grandioso complesso dei duchi.

Quando me ne andai a Roma, lasciai il dio Fluviale nella Sagrestia Nuova assieme ad altre opere. Dopo varie vicissitudini e passaggi di proprietà, attualmente appartiene all’Accademia delle Arti e del Disegno e si trova esposta a Casa Buonarroti.

Gli studi per la sua attribuzione sono stati portati avanti per anni fino al 1906, quando Adolf Gottschewski e Adolf Hildebran dimostrarono che il dio Fluviale mo modellai proprio io.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

IMG_20160512_182302

800px-Michelangelo,_modello_per_una_divinità_fluviale_01

Annunci

3 thoughts on “Il dio fluviale

  1. Pingback: Presentazione del restauro del Dio Fluviale | Michelangelo Buonarroti è tornato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...