Il cardellino

Il Cristo bambino scappa, ha paura e guarda con occhi sconcertati il cardellino che gli offre suo cugino. San Giovanni Battista ha pochi mesi più di Cristo e se ne sta dinnanzi alla Madonna con l’ucccellino fra le mani. La Vergine Madre guarda sconsolata San Giovanni. Il presagio di quello che accadrà al Figlio la disarma, la rende inerme dinnanzi a tanto orrore.

Perché il cardellino è fonte di tanta disperazione e terrore? Beh, l’avete mai visto questo simpatico uccelletto? E’ poco più grande di un passero ed è colorato di grigio, nero, bianco, marroncino, qualche tocco di giallo e ha il capino rosso. Leggenda narra che il cardellino, vendendo la testa di Cristo trafitta dalle spine, si fosse mosso a compassione e avesse iniziato ad estrarle una ad una col becco. Durante quest’impresa si sarebbe ferito a sua volta e il sangue di Cristo si mescolò con il suo. Da allora in poi la livrea del capo ha assunto la colorazione rossa.

Per tale ragione il cardellino è il simbolo per eccellenza della passione di Cristo.

Vi racconto questa storia per presentarvi ciò che scolpii nel Tondo Taddei, oggi conservato al Royal Academy di Londra

Il vostro Michelangelo Buonarroti

Michelangelo,_tondo_taddei,_1504-05_ca._06

tondotaddeimiguelangel

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...