Non si possono accontentare tutti

Passando per un vicolo della città ho incontrato un paio di ultra ottantenni con aria di sufficienza. Si erano appollaiati sulle transenne di un cantiere a cielo aperto e davano consigli a quei poveri operai. Dico poveri perché dovevano non solo lavorare sotto il sole inclemente, ma dovevano sorbirsi i discorsi di quegli ometti.

È quasi un classico da barzelletta ma a me ricorda tanto quando i committenti si aggiravano attorno alle mie opere e intentavano trovargli qualche difetto da additare.

Un esempio?

Il David oramai era quasi completato e stavo ritoccando alcuni dettagli del volto. Arrivo all’improvviso Pier Solderini, il gonfaloniere della città. Si mise a scrutare la mia scultura e poi senza battere ciglio esclamò: “ ha il naso troppo grande”. Presi scalpello e feci finta di modellarlo secondo il suo volere lasciando cadere dalla mano un po’ di polvere di marmo.

Ah, ora si che va bene!” e se ne andò tutto contento. Povero illuso. Pensava davvero che mi sarei messo ad ascoltar consigli da lui che non aveva la più pallida idea di cosa stesse dicendo?

La gente è davvero bizzarra… e poi dicono che son strani gli artisti!

1027393-david

Advertisements

One thought on “Non si possono accontentare tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...