Vai al contenuto

I cartoni bruciati della Sistina

Era il gennaio del 1518 quando feci ritorno a Roma per discutere con papa Leone X de’ Medici sulla questione della facciata del San Lorenzo a Firenze.

Ancora non avevo idea di tutto il tribolare che mi sarebbe toccato di lì a poco ma il mio sesto senso m’aveva fatto intuire che avrei avuto più difficoltà del previsto. Sia chiaro, non per colpa mia.

Fu proprio durante quel viaggio che decisi di distruggere per sempre alcuni dei miei cartoni e studi e molto probabilmente erano quelli relativi preparati per affrescare la volta della Sistina.

Annunci

Veder andare in fumo tutta quella mole di lavoro mi causava dolore ma decisi che così avrei fatto, senza ripensarci più.

Senza perder tempo diedi il compito di abbruciarli tutti quanti ai miei servitori non appena avrei fatto ritorno a Firenze. Poco partii lasciandomi alle spalle Roma.

Il Sellaio diligentemente appiccò il fuoco a quella pila di carte e poi mi scrisse il resoconto in una lettera.

E’ dichono avere ari tutti que’ chartoni, ma non chredo di tutti. Doghomi, ma la volontà vostra s’a’ a seguire, e io per piacervi meterei del mio sangue.

Così se fino ai vostri tempi è arrivato molto poco degli studi preliminari della volta della Sistina e nessuno di quei cartoni, adesso sapete il perché.

A seguire vi riporto la lettera integrale che mi scrisse Leonardo il Sellaio nella quale mi informa su alcune altre faccende di casa mia a Roma.

Annunci

Roma, 5 febbraio 1518

Carisimo Michelagnolo, salute et cet. L’aportatore di questa sarà un mio nipote, al quale, parendovi, darete quella fighura, e lui me la manderà; e nonne arete tanto fastidio, restandovi ubrighato.

Piero se ne venne; sarà arivato. Lasc[i]ò le chiave al zio; chon faticha l’ò avute. Sono stato a chasa. È suto portato via quanto legname v’era; bene chredo sia chon vostro chonsentimento, pure ve ne aviso. E’ dichono avere arssii tutti que’ chartoni, ma non chredo di tutti. Doghomi, ma la volontà vostra s’à a eseguire, e io per piacervi meterei del mio sangue. Perché non mi pare stia a proposito dua tenghino le chiave di chasa, per la gelosia di quelle fighure, parendovi, darò loro tutte le chiave, c[i]oè di sotto.

Sì che rispondetemi la volontà vostra.Richordovi solecitare. E se voi vi fermassi a Pisa, mi parebe di mandarvi queste robe, perché n’arete di bisogno per gharzoni, masime di letti; e per mare chosterà pocho a mandalle, disegnato dove volete fermarvi. Avisate quelo volete fac[i]a, e tanto farò, ché nonn ò altro disidero che piacervi.Dominicho non m’à detto nulla de’ chasi vostri, chome se mai nonne avesi praticho niente di facende secho. Pier Francesco vi si rachomanda; e io vi richordo, nonne avendo a fare e’ libro delle misure della fac[i]ata, mi faciate quello schizo m’avete promesso. A voi mi rachomando e ofero la roba e lla vita metere’ per voi, ché nonn ò al mondo altro disidero che servirvi.Vostro Lionardo in Roma. Domino Michelagnolo schultore in Firenze.

Quel grande rogo forse fu il primo ma sicuramente non fu l’ultimo che mandò in cenere molti dei miei disegni. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

21 maggio 1972: l’album fotografico a 50 anni dall’attentato alla Pietà Vaticana

🇮🇹Sono ormai trascorsi esattamente cinquant’anni da quando il trentaquattrenne australiano Lazlo Toth inveì con una mazzetta sopra la Pietà Vaticana e per l’occasione voglio proporvi alcune delle immagini più significative di quel momento ma non solo…
🇬🇧 Exactly fifty years have now passed since the thirty-four-year-old Australian Lazlo Toth railed with a bribe over the Vatican Pietà and for the occasion I want to offer you some of the most significant images of that moment but not only …

La malinconia che pervade le opere mie

🇮🇹Avete mai fatto caso a quella malinconia che pare pervadere l’intimo di molte mie opere? Molti disegni, sculture e affreschi hanno volti permeati da uno stato d’animo di vaga tristezza.
🇬🇧Have you ever noticed that melancholy that seems to pervade the depths of many of my works? Many drawings, sculptures and frescoes have faces permeated with a mood of vague sadness.

La Madonna del Latte del Rossellino che nessuno guarda…o quasi

🇮🇹Proprio davanti alla mia tomba monumentale, nella Basilica di Santa Croce, c’è un’opera straordinaria di Antonio Rosellino che in pochi ahimè degnano d’uno sguardo: è la Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

🇬🇧Right in front of my monumental tomb, in the Basilica of Santa Croce, there is an extraordinary work by Antonio Rosellino which, alas, few deserve a glance: it is the Madonna del Latte. Do you know who it was carved for?

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: