Vai al contenuto

22 giugno 1865: il Palazzo del Bargello diventa museo Nazionale

Il 22 giugno del 1865 nacque il primo museo dell’Italia unita: il Museo Nazionale del Bargello.

La parte più antica del palazzo è quella che si affaccia su Via del Proconsolo e risale al 1255. Stando a ciò che riporta Vasari, fu progettato da Lapo Tedesco e poi rialzato fra il 1340 e il 1345 da Neri di Fioravanti.

Annunci

Fu sede podestarile e del consiglio degli Anziani prima di divenire nel Quattrocento la sede del Consiglio di Giustizia. Con il duca Cosimo I de’ Medici, nel 1574, il palazzo iniziò a essere usato come la sede del Capitano di Giustizia, figura che al tempo veniva appellata per l’appunto bargello. Per i tre secoli successivi fu adoperato come carcere e al suo interno venivano decretati arresti, eseguiti interrogatori e condanne capitali.

Annunci

Il 3 febbraio del 1865 Firenze era divenuta capitale d’Italia e alcuni dei suoi importanti palazzi furono trasformate in sedi delle istituzioni: Palazzo Vecchio accolse il Parlamento e gli Uffizi il Senato. Quel nuovo assetto impose lo sgombero di alcuni ambienti e fu necessario trovare una nuova collocazione alle collezioni medicee che ospitavano.

Proprio in quel frangente di decise di spostare le sculture rinascimentali al nascente Museo Nazionale del Bargello arricchendolo con le collezioni dell’Armeria medicea, i bronzetti del guardaroba mediceo e le sculture del Salone dei Cinquecento.

Annunci

Oggi il Museo Nazionale del Bargello custodisce importanti opere rinascimentali mie, di Donatello, del Cellini. Verrocchio e Luca della Robbia ma anche splendide collezioni di maioliche, smalti, avori e bronzi.

Dal 2014, a seguito della riforma Franceschini, il Bargello è diventato un museo a statuto speciale con giurisdizione sulle Cappelle Medicee. Orsanmichele, Palazzo Davanzati e Casa Martelli.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti.

Annunci

June 22, 1865: the Palazzo del Bargello becomes a National Museum

On June 22, 1865, the first museum in united Italy was born: the Bargello National Museum.

The oldest part of the building is the one overlooking Via del Proconsolo and dates back to 1255. According to what Vasari reports, it was designed by Lapo Tedesco and then raised between 1340 and 1345 by Neri di Fioravanti.

It was the seat of the Podestà and of the Council of Elders before becoming the seat of the Council of Justice in the fifteenth century. With Duke Cosimo I de ‘Medici, in 1574, the palace began to be used as the seat of the Captain of Justice, a figure who at the time was referred to as the bargello. For the next three centuries it was used as a prison and inside it was decreed arrests, interrogations and capital sentences.

Annunci

On February 3, 1865, Florence had become the capital of Italy and some of its important buildings were transformed into institutional seats: Palazzo Vecchio welcomed the Parliament and the Uffizi the Senate. That new structure forced the evacuation of some rooms and it was necessary to find a new location for the Medici collections they housed.

Just at that juncture he decided to move the Renaissance sculptures to the nascent Bargello National Museum, enriching it with the collections of the Medici Armory, the bronzes of the Medici wardrobe and the sculptures of the Salone dei Cinquecento.

Today the Bargello National Museum houses important Renaissance works of mine, Donatello and Cellini. Verrocchio and Luca della Robbia but also splendid collections of majolica, enamels, ivories and bronzes.

Since 2014, following the Franceschini reform, the Bargello has become a museum with a special statute with jurisdiction over the Medici Chapels. Orsanmichele, Palazzo Davanzati and Casa Martelli.

Your always your Michelangelo Buonarroti and his stories.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

Annunci

Il primo progetto per la facciata di San Lorenzo

🇮🇹Il disegno di cui vi parlo oggi oggi riguarda il primo progetto che presentai nel dicembre del 1516 a papa Leone X per la realizzazione della facciata della Basilica di San Lorenzo, tutt’oggi incompiuta
🇬🇧The drawing I am talking about today concerns the first project that I presented in December 1516 to Pope Leo X for the construction of the facade of the Basilica of San Lorenzo, which is still unfinished today.

La Bologna del Rinascimento: la mostra diffusa in città

🇮🇹A Bologna sta per arrivare dalla National Gallery di Londra il ritratto di Giulio II di Raffaello per la mostra “Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna” e in città si apre la mostra diffusa in 9 tappe fondamentali
🇬🇧 The portrait of Julius II by Raphael is about to arrive in Bologna from the National Gallery in London for the exhibition “Julius II and Raphael. A new season of the Renaissance in Bologna” and the exhibition in 9 fundamental stages opens in the city

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: