Vai al contenuto
Annunci

Duomo di Siena: torna visibile il suo straordinario pavimento

Da qualche giorno è tornato a essere visibile l’incredibile pavimentazione del duomo di Siena che potrete ammirare fino al 27 ottobre. Un’occasione da non lasciarsi sfuggire questa che spero di aver modo di cogliere anch’io prima che le tarsie vengano di nuovo protette e scompaiano per un po’ dalla vista.

Il Vasari lo definì come il pavimento “più bello, grande e magnifico” che mai fosse stato realizzato. Commesso marmoreo e graffito: sono queste le due tecniche adoperate. Le prime tarsie realizzate furono realizzate in marmo bianco: dopo aver creato dei solchi con lo scalpello, vennero riempiti con lo stucco nero. Procedendo con i lavori vennero aggiunti marmi policromi e tarsie lignee.

Cos’è raffigurato sulla pavimentazione? Un insieme di storie, simboli, personaggi e figure che non sono altro che un costante invito a cercare la sapienza.

Entrando dalla navata centrale, si nota subito l’iscrizione che invita l’avventore a mantenere un comportamento rispettoso del luogo: CASTISSIMUM VIRGINIS TEMPLUM CASTE MEMENTO INGREDI ovvero “ricordati di entrare castamente nel castissimo tempio della Vergine. A seguire compare Ermete Trismegisto, fondatore della sapienza umana e nelle navate laterali le Sibille: è il percorso iconografico ispirato dall’opera di Lattanzio Divinae Isntitutiones, del IV secolo d.C.

Le tarsie in totale sono cinquantasei e i cartoni preparatori furono disegnati da artisti quasi tutti senesi come il Sassetta, Matteo di Giovanni, Beccafumi e il Sassetta. Anche il pittore umbro Pinturicchio lavorò a questi disegni ideando il riquadro con il Monte della Sapienza nel 1505.

Oltre al meraviglioso pavimento, il duomo di Siena ha altri tesori da mostrarvi come ad esempio l’Altare Piccolomini voluto dal cardinale Todeschini Piccolomini, ubicato nella navata sinistra. Come forse sapete, a questo progetto lavorai anch’io realizzando quattro sculture: il San Pietro, Sant’Agostino (o San Pio), San Paolo e San Gregorio.

Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti con i suoi racconti

Annunci

1 commento »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: