Vai al contenuto
Annunci

A tutte le mamme del mondo

In questa giornata dedicata alle mamme voglio augurare a ciascuna di voi il meglio di questa vita: oggi, domani e per il resto dei giorni. La mia di mamme l’ho conosciuta pochino. Da piccino, come usavano fare i signori, mi misero a balia a Settignano. Non eravamo certo de’ signori ma il mi babbo ci teneva a far bella figura con gli altri.

Rientrai a casa che già camminavo da solo nella sperannza di prendere almeno qualche carezza dalla mi mamma. Presi poche anche di quelle. Morì che ero sempre un bimbetto. Ho avuto così poca tenerezza, così pochi abbracci e baci che mi son mancati per il resto della vita e se mi rivedo oggi com’ero allora mi prende il magone.

Con la lacrima che nemmeno fatica troppo a scendere, per il momento vi saluto abbracciando una a una tutte le mamme. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti

Photo credit AURELIO AMENDOLA

To all the mothers of the world

On this day dedicated to mothers, I want to wish each of you the best of this life: today, tomorrow and the rest of the days. I barely met my mom. As a child, as gentlemen used to do, they put me at the mercy of Settignano. We weren’t sure of the gentlemen but my father wanted us to make a good impression with other people.

I returned home already walking alone in the hope of taking at least some caress from my mother. I also took a few of those. She died that I was always a little boy. I had so little tenderness, so few hugs and kisses that I missed for the rest of my life and if I see myself again today as I was then I get sad.

With the tear that doesn’t even take too much to go down, for the moment I greet you by embracing all the mothers one by one. Your always Michelangelo Buonarroti

Annunci

3 Comments »

  1. Già, pure io son stata messa, non a balia, ma in orfanotrofio quando morì il mio babbo e ci rimasi per dieci anni e quando tornai a casa, non è che la mia mamma fosse affettuosa, anzi, così, appena potei me ne andai lontano. Eppure sono stata io ad accudirla negli ultimi anni della sua vita, perché i buchi lasciati nell’infanzia non si riempiono mai e si desidera sempre conquistare quell’affetto che non si è avuto.

    Piace a 1 persona

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: