Vai al contenuto

Tag: poem

Qual prezïosa gioia

I' l'ho, vostra mercè, per ricevuto e hollo letto delle volte venti. Tal pro vi facci alla natura i denti, co' 'l cibo al corpo quand'egli è pasciuto.

Ogni cosa ch’i’ veggio mi consiglia

Ogni cosa ch’i’ veggio mi consigliae priega e forza ch’i’ vi segua e ami;ché quel che non è voi non è ‘l mie bene.    Amor, che sprezza ogni altra maraviglia,per mie […]

Fra ‘l vizio e la virtute

Ora in sul destro, ora in sul manco piedevariando, cerco della mie salute.    Fra ‘l vizio e la virtuteil cor confuso mi travaglia e stanca,come chi ‘l ciel non vede,che per […]

Tu sol se’ seme d’opre caste e pie

Ben sarien dolce le preghiere mie,se virtù mi prestassi da pregarte:nel mio fragil terren non è già parteda frutto buon, che da sé nato sie.    Tu sol se’ seme d’opre caste […]

Al diletto strazio

 Amor, la morte a forzadel pensier par mi scacci,e con tal grazia impaccil’alma che, senza, sarie più contenta.    Caduto è ‘l frutto e secca è già la scorza,e quel, già dolce, […]

‘L capo ha fermo e prossim’a le stelle

Un gigante v’è ancor, d’altezza tantache da’ sua occhi noi qua giù non vede,e molte volte ha ricoperta e frantauna città colla pianta del piede;al sole aspira e l’alte torre […]