Vai al contenuto

La Pietà e il sangue che costa

“Non vi si pensa quanto sangue costa” scrissi sulla Croce dalla quale era stato appena fatto scendere Cristo esanime. È un verso che ripresi dal canto XXIX del Paradiso di Dante per far riflettere su quanto sangue fosse stato versato per la Redenzione di tutti o forse, più semplicemente, riferito solo alla Passione di Cristo.

Di questo verso sul disegno mio ne è rimasta solo una porzione. Non si sa come né quando ma la parte superiore del foglio è stata tagliata. Tuttavia ne esistono copie attendibili che consentono di leggere per intero le parole della Divina Commedia.

Annunci

La Madonna contiene il busto del Figlio fra le gambe piegate mentre guarda al cielo con le braccia rivolte verso l’alto, in posizione speculare rispetto a quelle di Cristo rivolte verso il basso. La Madonna sembra pensare al compimento delle profezie mentre due i due angeli mostrano lo sforzo che fanno per sorreggere il Corpo di Nostro Signore che sta scivolando verso il basso.

Non disegnai Cristo martoriato dai suoi carnefici preferendo mantenere inalterata quella che è sempre stata un po’ la mia linea guida durante tutta la mia produzione artistica: il corpo umano è la più alta espressione della perfezione divina.

È la Pietà che disegnai per la mia cara amica Vittoria Colonna, oggi appartenente all’isabella Steward Gardner Museum di Boston. Il sempre vostro Michelangelo Buonarroti e i suoi racconti

Annunci

The Pietà and the blood it costs

“We do not think of how much blood it costs” I wrote on the Cross from which Christ had just been sent down lifeless. It is a verse taken from the XXIX chant of Dante’s Paradise to reflect on how much blood had been shed for the Redemption of all or perhaps, more simply, referred only to the Passion of Christ. Of this verse on my drawing there is only one portion left. It is not known how or when but the upper part of the sheet was cut. However, there are reliable copies that allow you to read the words of the Divine Comedy in full.

The Madonna contains the bust of the Son between her bent legs as she looks at the sky with her arms turned upwards, in a mirror-image position with respect to those of Christ facing downwards. Our Lady seems to think about the fulfillment of the prophecies while two of the two angels show the effort they are making to support the Body of Our Lord that is sliding downwards.

I did not draw Christ tortured by his executioners, preferring to keep unchanged what has always been my guideline during my entire artistic production: the human body is the highest expression of divine perfection.

It is the Pietà that I designed for my dear friend Vittoria Colonna, now a member of the Isabella Steward Gardner Museum in Boston. Your always Michelangelo Buonarroti and his stories.

Sostienici – Support Us

Se questo blog ti piace e ti appassiona, puoi aiutarci a farlo crescere sempre più sostenendoci in modo concreto condividendo i post, seguendo le pagine social e con un contributo che ci aiuta ad andare avanti con il nostro lavoro di divulgazione. . ENGLISH: If you like and are passionate about this blog, you can help us make it grow more and more by supporting us in a concrete way by sharing posts, following social pages and with a contribution that helps us to move forward with our dissemination work.

5,00 €

ULTIMI ARTICOLI

San Valentino: i libri d’arte sensuali

In occasione dell’approssimarsi della giornata dedicata a San Valentino, vi propongo alcuni interessanti titoli dedicate al rapporto fra arte ed eros da regalare o, perché no, da regalarsi…

La Scultura del giorno: Amore e Psiche di Canova

🇮🇹La scultura del giorno che vi propongo oggi è una delle più celebri di Antonio Canova: Amore e Psiche. Fu lo stesso artista a realizzarne due versioni, oggi appartenenti al Louvre e all’Ermitage di San Pietroburgo… 🇬🇧The sculpture of the day that I propose to you today is one of the most famous by Antonio…

31 gennaio 1504: il matrimonio di Agnolo Doni e Maddalena Strozzi

🇮🇹Il 31 gennaio del 1504 fu celebrato a Firenze il matrimonio fra Agnolo Doni, appartenente a una ricca famiglia di mercanti di stoffe e Maddalena Strozzi, componente della famiglia di banchieri più importante della città, dopo i Medici… 🇬🇧On January 31, 1504, the marriage between Agnolo Doni, belonging to a rich family of cloth merchants,…

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Annunci

2 Comments »

Leave a Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: