Solidarietà fra colleghi, questa sconosciuta

Inizia una nuova giornata e un po’ vi ammetto che sono amareggiato. Nessuno e dico nessun altro blog dedicato all’arte o pagina Facebook che si occupa di divulgare bellezze e conoscenze artistiche m’ha mostrato una qualche forma di solidarietà durante questa settimana di quasi silenzio mediatico forzato sul noto social network. Un po’ mi dispiace perché in altre occasioni non mi sono comportato allo stesso modo. Pazienza, è storia antica: non si viene quasi mai ripagati con la stessa moneta.

Vi scrivo qualche verso che mi sta a cuore, sperando possa allietarvi questo inizio di giornata. Lo dedico a voi che continuate a supportarmi.

Se ‘l foco fusse alla bellezza equale
degli occhi vostri, che da que’ si parte,
non avrie ‘l mondo sì gelata parte
che non ardessi com’acceso strale.
    Ma ‘l ciel, pietoso d’ogni nostro male,
a noi d’ogni beltà, che ‘n voi comparte,
la visiva virtù toglie e diparte
per tranquillar la vita aspr’e mortale.
    Non è par dunche il foco alla beltate,
ché sol di quel s’infiamma e s’innamora
altri del bel del ciel, ch’è da lui inteso.
    Così n’avvien, signore, in questa etate:
se non vi par per voi ch’i’ arda e mora,
poca capacità m’ha poco acceso.

Il vostro Michelangelo Buonarroti al suo terzo caffè mattutino prima delle sette. Ah, la bella foto a seguire della Notte è di Nico Vigenti

nico vigenti

Annunci

15 thoughts on “Solidarietà fra colleghi, questa sconosciuta

  1. O Michelangelo, lo sai tu per primo quanta invidia c’è fra gli addetti ai lavori e che son ben contenti quando qualcuno c’ha qualche intoppo, qualche disgrazia. ‘Ché, poi, tanti che si vantan d’esser nel campo dell’Arte, magari più che all’Arte interessati sono al guadagno e non si occupano certo di battaglie che a lor non fruttan nulla.
    Porta pazienza e tira innanzi.

    Mi piace

    • Bah, non saprei. Non sono così malizioso e non mi pare sia l’invidia la questione di fondo. Si tratta di prendere a cuore una questione comune che è quella della censura che spesso blocca i profili d’arte. Questa volta poi nemmeno m’han spiegato il perché. E’ capitato ad altri di essere fermati per ragioni fuori dal buon senso e dalla logica e ne ho preso le parti. Lo rifarei cento volte perché era giusto così. Solo mi sento un po’ più solo di ieri: va bene così, ne prenderò atto, tutto qua

      Liked by 2 people

      • Mi spiace di non avere Facebook (e non l’avrò mai), altrimenti ti avrei dato manforte, anche se non mi occupo di arte.
        Sono come Don Chisciotte: mi butto sempre a capofitto nelle cause perse, perché, purtroppo lo sai, questa è una causa persa, come tutto ciò che è giusto, ma non risponde ai canoni astrusi dei protocolli logoritmici.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...