Forse perché d’altrui pietà mi vegna

Forse perché d’altrui pietà mi vegna,
perché dell’altrui colpe più non rida,
nel mie propio valor, senz’altra guida,
caduta è l’alma che fu già sì degna.
    Né so qual militar sott’altra insegna
non che da vincer, da campar più fida,
sie che ‘l tumulto dell’avverse strida
non pèra, ove ‘l poter tuo non sostegna.
    O carne, o sangue, o legno, o doglia strema,
giusto per vo’ si facci el mie peccato,
di ch’i’ pur nacqui, e tal fu ‘l padre mio.
    Tu sol se’ buon; la tuo pietà suprema
soccorra al mie preditto iniquo stato,
sì presso a morte e sì lontan da Dio.

Il vostro Michelangelo Buonarroti che oggi vi ripropone qualche verso suo attendendo che scenda la sera

f04dd93204e2204fc7dd8f127c0d76e6

Advertisements

One thought on “Forse perché d’altrui pietà mi vegna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...